Giovedì, 23 Settembre 2021
Fiorenzuola Today Fiorenzuola d'Arda

«Cantare "Bella ciao" non è reato, bene l'assoluzione del consigliere Mainardi»

Dal Partito della Rifondazione Comunista - Sinistra Europea esprimono "soddisfazione per l'assoluzione del consigliere comunale di Fiorenzuola Nando Mainardi dall'accusa di manifestazione non autorizzata in occasione di una contestazione alla presentazione del libro Compagno Mitra"

"Salutiamo con gioia la notizia dell'assoluzione del nostro compagno Nando Mainardi. Fortunatamente cantare per strada Bella Ciao non è ancora reato". Lo scrivono in una nota dal Partito della Rifondazione Comunista - Sinistra Europea, dal quale esprimono "soddisfazione per l'assoluzione del consigliere comunale di Fiorenzuola Nando Mainardi dall'accusa di manifestazione non autorizzata in occasione di una contestazione alla presentazione del libro Compagno Mitra".

"Nando ha corso il rischio di subire una condanna più pesante e ha chiesto il processo dopo aver ricevuto il decreto penale di condanna per aver accolto due anni fa insieme a altre/i antifasciste/i l'autore di un libro diffamatorio verso la Resistenza esponendo i nomi dei partigiani caduti nel piacentino. Ringraziamo Nando e le compagne e i compagni che con lui contestarono a Fiorenzuola un'iniziativa di revisionismo storico e di attacco alla Resistenza. L'antifascismo non è reato. Come Rifondazione Comunista siamo orgogliosi di poter contare su dirigenti e militanti come Nando Mainardi".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«Cantare "Bella ciao" non è reato, bene l'assoluzione del consigliere Mainardi»

IlPiacenza è in caricamento