FiorenzuolaToday

Capodanno, il sindaco invita ad optare per fuochi artificiali senza botti

Compiani: «Per la tutela e il benessere degli animali sul territorio comunale è bene evitare di fare esplodere petardi, botti, fuochi d'artificio e oggetti pirotecnici in genere che terrorizzano gli animali»

Repertorio

Per tutelare la salute ed il benessere degli animali, il Sindaco del Comune di Fiorenzuola d’Arda ricorda e richiama «l'attenzione dei cittadini sulla pericolosità di botti e petardi e sulle conseguenti necessità di adottare, nel loro impiego, ogni possibile precauzione, a tutela della propria ed altrui incolumità, confidando nel senso di responsabilità di ciascuno».

«Inoltre per la tutela e il benessere degli animali sul territorio comunale è bene evitare di fare esplodere petardi, botti, fuochi d'artificio e oggetti pirotecnici in genere che terrorizzano gli animali».

«Tale attività – prosegue il primo cittadino - può configurarsi come maltrattamento e comportamento lesivo nei loro confronti tanto che ogni anno, molti subiscono danni indotti dalle esplosioni della notte di Capodanno e tanti vengono ricoverati presso il Canile Municipale».

Il sindaco invita i cittadini dal 31 dicembre 2015 al 1 gennaio 2016, ad optare per fuochi artificiali senza botti utilizzandoli solo in zone isolate e comunque a debita distanza dalle persone e dagli animali, evitando tassativamente le aree sanitarie, le aree affollate, o cine al canile municipale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ripescata nel Po un'auto con a bordo un cadavere, è Daniele Premi

  • Nuovo decreto e spostamenti tra Regioni e Comuni: cosa si può fare (e cosa no) dal 16 gennaio

  • Frontale tra due auto a Fiorenzuola: tre feriti, uno è gravissimo

  • Brugnello, Rivalta, Vigoleno: Valtrebbia e Valdarda grandi protagoniste a "Linea Verde"

  • Solo in Italia e ricoverato in ospedale a Piacenza, i poliziotti delle volanti si prendono cura del suo cane

  • L'Emilia-Romagna resta arancione, firmato il nuovo Dpcm

Torna su
IlPiacenza è in caricamento