FiorenzuolaToday

Casa dell'acqua, Mdp: «La Giunta continua a scaricare la responsabilità su altri»

«Sollecitiamo quindi la Giunta ad espletare tutte le ricerche di mercato e quant’altro ritengono necessario,  sperando che i cittadini non debbano aspettare altri otto mesi»

Alcuni membri del circolo locale di Articolo Uno - Mdp

Tornano “all’attacco” gli attivisti di Articolo Uno – Mdp, dopo che la Giunta Gandolfi ha espresso le proprie considerazioni in merito alla casetta dell’acqua di via Barani, considerata dai membri del circolo locale di Articolo Uno «in stato di degrado e di abbandono».

«Come per la questione degli aumenti delle tariffe dei servizi a domanda individuale, anche questa volta secondo l’Amministrazione ”la colpa è sempre degli altri” – riporta una nota di Mdp -. Ormai è passato un anno dall’insediamento degli attuali Amministratori ed anche per la casetta dell'acqua che hanno chiuso, che hanno lasciato smantellare, che hanno dichiarato - da settembre 2016 – di mettere in manutenzione e per la quale loro stanno facendo un'indagine di mercato per trovare un nuovo gestore, (l’indagine più lunga di tutti i tempi - ormai otto mesi!), la colpa e' sempre degli altri».

«Contrariamente a quanto succedeva nel 2010 in altri Comuni, dove le prime casette dell'acqua  venivano installate con costi di alcune decine di migliaia di euro, quella di Fiorenzuola, grazie a Gas Sales,  non era costata nemmeno un soldo ai cittadini. Naturalmente la manutenzione era a carico del Comune e il contratto era quinquennale».

«Non ci sembra – scrivono - che le valutazioni fatte dall’attuale Giunta rispetto alle richieste successive del Gestore siano state diverse da quelle della passata Amministrazione. Dobbiamo dire però che la prosecuzione dell’iter necessario e' stata disastrosa; è all’attuale Giunta che  spetta il compito di portare a compimento gli adempimenti necessari,  ma é riuscita a peggiorare tanto la situazione che di fatto la casetta dell'acqua e' chiusa da otto mesi e lo è tutt’ora. E non certo per colpa degli altri! Sollecitiamo quindi la Giunta, invece di continuare a scaricare su altri responsabilità che sono solo loro, ad espletare tutte le ricerche di mercato e quant’altro ritengono necessario,  sperando che i cittadini non debbano aspettare altri otto mesi».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le spaccano la faccia contro una cancellata per rapinarla della borsa

  • Carla non ce l'ha fatta, il suo alpino Stefano la piange dopo la serenata davanti all'ospedale

  • Scaraventano un cancello contro la polizia per scappare dopo il colpo: quattro arresti

  • Cacciatore cade in un dirupo e muore

  • Cene e ritrovi clandestini in due locali, blitz della finanza: multa per tutti e attività sospesa

  • L'annuncio di Bonaccini: «La regione torna “zona gialla” da domenica»

Torna su
IlPiacenza è in caricamento