menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il Centro di ricerca di Fiorenzuola (foto web)

Il Centro di ricerca di Fiorenzuola (foto web)

Fiorenzuola, il Ministero "promuove" il Centro di ricerca agricola

Il Sottosegretario De Micheli: "Un risultato di rilievo per l'agricoltura del nostro territorio"

“Nell’ambito del piano di riordino dei centri di ricerca promosso dal Ministero delle Politiche Agricole, il Centro per la Genomica e la Bioinformatica di Fiorenzuola d’Arda continuerà ad avere un ruolo di primo piano: è un risultato di rilievo per il territorio piacentino, che conserva uno degli enti di eccellenza per la ricerca e l’innovazione nel campo dell’agricoltura”.

Lo afferma il Sottosegretario all’Economia Paola De Micheli, che nei mesi passati ha affrontato il tema della riorganizzazione degli enti con il Ministro Maurizio Martina.paola_de_micheli_1_90671-2

“Per Piacenza, per il suo settore agricolo e le prospettive di crescita – aggiunge Paola De Micheli – è fondamentale poter contare su alcuni importanti poli di ricerca e di innovazione, uno di questi è costituito dal centro di Fiorenzuola, che è stato inserito a pieno titolo nel nuovo Consiglio per la ricerca in agricoltura e l’analisi dell’economia agraria (Crea), a seguito del processo di riordino dei diversi enti in fase di attuazione su tutto il territorio nazionale”.

“Il Centro per la Genomica e la Bioinformatica – fa notare – di Fiorenzuola si è conquistato un posto importante nel panorama nazionale grazie alle attività portate avanti dai 50 ricercatori impiegati, sotto la direzione di Luigi Cattivelli, e alla capacità di rinnovarsi e di proporsi nel nuovo contesto con studi ed analisi scientifiche soprattutto nel campo della genetica delle piante”. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento