FiorenzuolaToday

Chiusura pronto soccorso, Pd: «Discuterne insieme. No a imposizioni calate dall'alto»

Il Partito democratico di Fiorenzuola condivide la proposta avanzata nei giorni scorsi da Articolo Uno (discutere del futuro della sanità cittadina) e chiede la convocazione urgente del Consiglio comunale sul tema della sanità

Foto di repertorio

«La difesa e la tutela del diritto alla salute sono beni che ci devono unire come cittadini prima di tutto». Così il Partito democratico di Fiorenzuola «condivide la proposta avanzata nei giorni scorsi da Articolo Uno: discutere del futuro della sanità cittadina». Scrivono in una nota: «Il tema di potenziare il reparto di medicina con posti di terapia intensiva alla luce del dramma emerso nelle prime settimane della pandemia non può essere eluso come anche al Pronto Soccorso, con la presenza indispensabile di una figura di specialista rianimatore. Si deve accelerare la realizzazione della Casa della salute come raccordo necessario tra la medicina di base e l’ospedale. Per la segreteria locale del Pd è anche «urgente più che mai una riflessione seria sulla riorganizzazione socio-sanitaria nelle Rsa».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Stop al pronto soccorso a Fiorenzuola fino a settembre o per sempre?», si chiedono i dem. «Un territorio di 80mila abitanti dovrà riversarsi per tutte le sue esigenze urgenti, per tutti codici previsti dal bianco al rosso, presso l’ospedale di Piacenza che dovrà far fronte a questo nuovo imponente flusso. Si è riflettuto cosa ciò significa per le persone anziane, per le patologie gravi, per gli incidenti stradali o sul lavoro?». Il Pd si associa quindi all’invito del consigliere Nando Mainardi (Sinistra per Fiorenzuola), rivolto al sindaco e al presidente del Consiglio comunale: «Convocare urgentemente una seduta apposita e la mobilitazione di tutti i sindaci dei Comuni del Distretto di Levante. Su un tema così decisivo come la riorganizzazione post emergenza Covid della struttura ospedaliera e sanitaria della Provincia di Piacenza, non devono essere calate imposizioni dall’alto senza coinvolgere i veri protagonisti di questi servizi, quali i cittadini, gli operatori e le parti sociali».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Frontale a Castellarquato: muore un uomo, altre due persone sono gravissime

  • Travolto da un Tir mentre cammina al buio sul cavalcavia, 24enne in fin di vita

  • Frontale lungo la Provinciale, muore in auto di fianco alla moglie

  • Scontro Cavanna-Burioni sull’utilizzo della idrossiclorichina per combattere il Covid

  • Nuovo Dpcm: Conte ha firmato, che cosa cambia da domani

  • Come non sporcare la mascherina con il trucco

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento