FiorenzuolaToday

Club Cinefotografico, domenica 28 maggio torna l'appuntamento con la foto di famiglia

La manifestazione, giunta alla 32esima edizione consecutiva, e’ stata ideata dai soci del Club cittadino per rivalutare la tradizione iconografica familiare che nel tempo andava scomparendo e beneficia da lungo tempo del patrocinio della Società Arda Case di Fiorenzuola

La famiglia Adamo Buzzetti

Domenica 28 maggio, dalle 10 alle 12,30 e dalle 14,30 alle 19, la sede del Club Cinefotografico Fiorenzuola (Piazza Caduti n°1), apre i battenti per la consolidata tradizione che offre l’opportunità alle famiglie che lo vorranno di posare per un ritratto. Allo scopo troveranno una sala di posa, allestita dai soci del circolo, dove, in completa gratuità, verranno immortalate in fotografie bianco e nero, nelle classiche pose in voga all’epoca dei lori nonni.

La manifestazione, giunta alla 32esima edizione consecutiva, e’ stata ideata dai soci del Club cittadino per rivalutare la tradizione iconografica familiare che nel tempo andava scomparendo e beneficia da lungo tempo del patrocinio della Società Arda Case di Fiorenzuola.

Ognuno di noi porta quotidianamente in tasca la macchina fotografica, incorporata nel nostro telefonino, ed è quindi sempre meno necessario ricorrere ai professionisti, ma spesso le condizioni di luce non sono ideali, qualcuno strizza gli occhi o fa una smorfia al momento dello scatto. La sala di posa, con il fotografo a disposizione, rimedia a tutto ciò  e conferisce un tono di ufficialità all’evento con immagini che sembrano tratte dall’album dei nonni.

Ad oggi il sodalizio fiorenzuolano, ha accumulato un archivio di circa 5.500 ritratti. Ci sono famiglie che hanno posato una sola volta e molte altre che anno dopo anno documentato la loro evoluzione: figli piccoli che crescono poi si sposano ed a loro volta ricreano una nuova famiglia, o nuovi nati che col passare degli anni raggiungono e superano in statura i genitori. Testimonial per l'edizione 2017 è la foto fornita dalla signora Lorella Buzzetti, datata 1964,  ritrae la sua famiglia, completata dai nonni paterni. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le spaccano la faccia contro una cancellata per rapinarla della borsa

  • Carla non ce l'ha fatta, il suo alpino Stefano la piange dopo la serenata davanti all'ospedale

  • Cacciatore cade in un dirupo e muore

  • Scaraventano un cancello contro la polizia per scappare dopo il colpo: quattro arresti

  • Cene e ritrovi clandestini in due locali, blitz della finanza: multa per tutti e attività sospesa

  • Nuova ordinanza della Regione: aperti i negozi nei festivi. Ma si rimane in fascia arancione

Torna su
IlPiacenza è in caricamento