FiorenzuolaToday

Colonnelli: un altro tassello per l’Asd Fiorenzuola

Dopo gli ingaggi di Matteo Lottici, Milo Galli e Davide Giani, ecco dunque l'arrivo di Colonnelli. Laziale di Pomezia, la nuova guardia-play di Fiorenzuola è cresciuta nella Stella Azzurra di Roma e ha quindi giocato a Jesi (Legadue) e Cassino

Simone Colonnelli

Un altro tassello per l’Asd Fiorenzuola in vista della nuova stagione. E si tratta di un gran colpo, quello messo a segno dal presidente Stefano Alberti e dal direttore sportivo Luca Merli, che si sono assicurati le prestazioni di Simone Colonnelli, guardia-play classe 1991, nell’ultima stagione in forza al Cassino (serie Dnb). Dopo gli ingaggi di Matteo Lottici, Milo Galli e Davide Giani, ecco dunque l’arrivo di Colonnelli. Laziale di Pomezia, la nuova guardia-play di Fiorenzuola è cresciuta nella Stella Azzurra di Roma e ha quindi giocato a Jesi (Legadue) e Cassino.

“E’ stato il mio procuratore Enzo Garsia – spiega Colonnelli  - a prospettarmi l’ipotesi-Fiorenzuola. Mi ha parlato di un progetto ambizioso e ho quindi accettato. Ho avuto inoltre buonissime referenze a proposito del tecnico Simone Lottici, quindi sono pronto ad iniziare la nuova avventura”.

Da Cassino, dove ha giocato nell’ultima stagione, a Fiorenzuola. Un trasferimento importante anche sotto il profilo chilometrico.

“Le distanze non sono mai state per il sottoscritto un problema. Contano la società e i programmi. E a Fiorenzuola sono convinto che ci siano tutti i presupposti per fare bene”.

Con il presidente Alberti avete già parlato di obiettivi?

“Mi sembra giusto puntare al massimo, ovvero alla promozione”.

Dovessi presentarti ai tifosi dell’Asd Fiorenzuola in che modo lo faresti?

“Sono una guardia, ma so adattarmi senza problemi al ruolo di play. L’ultima stagione l’ho chiusa con una media di tredici punti a partita”.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • «Noi non ce l’abbiamo fatta». Dopo 15 anni di attività la trattoria finisce in “svendita”

  • Ripescata nel Po un'auto con a bordo un cadavere, è Daniele Premi

  • Nuovo decreto e spostamenti tra Regioni e Comuni: cosa si può fare (e cosa no) dal 16 gennaio

  • Per 30 anni in prima linea, il 118 piange Antonella Bego. «Perdiamo una professionista e un'amica»

  • Frontale tra due auto a Fiorenzuola: tre feriti, uno è gravissimo

  • L'Emilia-Romagna resta arancione, firmato il nuovo Dpcm

Torna su
IlPiacenza è in caricamento