FiorenzuolaToday

Comune di Cadeo e Banca di Piacenza uniti per dar forma a  "La provincia più bella"

Rinnovata la convenzione grazie alla quale anche a Cadeo i cittadini potranno godere della concessione di mutui notevolmente agevolati per lavori edilizi

Il Municipio di Cadeo

Comune di Cadeo e Banca di Piacenza uniti per dar forma a  "La provincia più bella". Rinnovata la convenzione grazie alla quale anche a Cadeo i cittadini potranno godere della concessione di mutui notevolmente agevolati per lavori edilizi che riguardano ristrutturazione o messa in sicurezza di abitazioni e fabbricati. «Parliamo spesso di decoro e riqualificazione del nostro territorio - spiega Marco Bricconi, sindaco di Cadeo - tutto ciò non avviene solo attraverso interventi pubblici ma anche e soprattutto del singolo cittadino, che riqualificando la propria casa o il proprio negozio, fa la differenza per l'intera collettività».

Come esplicitato nel testo della Convenzione, lo stanziamento del contributo sarà erogato per un ampio ventaglio di interventi:  dal rinnovo delle facciate  all'intervento su fabbricati già in uso ma bisognosi di interventi e che ne valorizzino immagine e fruibilità; passando per la riqualificazione energetica degli immobili. «Si potrà richiedere il mutuo agevolato anche per azioni che riguardano la sicurezza degli immobili - puntualizza l'assessore Massimiliano Dosi - come la messa in sicurezza di fabbricati a rischio perché isolati o con insufficienti strumenti di protezione. In altre parole si potrà richiedere l'aiuto della Banca  per l'acquisto di opere di tele-allarme, video-sorveglianza, inferriate e porte blindate». La Banca di Piacenza provvederà  a finanziare fino al 100 per cento di fatture e preventivi, iva esclusa, da restituire in rate mensili in un massimo di 72 mesi, con tasso allo 0,80 per cento (il Comune corrisponderà al mutuatario un contributo – una tantum – in conto interessi in forma attualizzata di 0,10 punti percentuale calcolato sul tasso applicato al mutuatario).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • San Nicolò, schianto all'incrocio tra un'ambulanza e un'auto: quattro feriti

  • «Noi facciamo sesso, licenziateci tutte». Il Centro Tice prende posizione sul caso della maestra di Torino

  • Con la caldaia rotta accendono il gas per scaldarsi, famiglia intossicata

  • Carla non ce l'ha fatta, il suo alpino Stefano la piange dopo la serenata davanti all'ospedale

  • In auto centra tre vetture in sosta e si ribalta. Illeso

  • Farini, addio al ristoratore Adriano Figoni

Torna su
IlPiacenza è in caricamento