rotate-mobile
Lunedì, 24 Gennaio 2022
Fiorenzuola / Fiorenzuola d'Arda

Covid, dal Comune buoni spesa da trecento euro: domande entro il 28 dicembre

Dall'Amministrazione «un sostegno al tessuto sociale ed economico del territorio». Alle famiglie che rientrano tra i requisiti del bando sarà rilasciata una tessera pre-caricata per la spesa nei negozi di vicinato, di generi alimentari e di artigianato

Il Comune di Fiorenzuola ha pubblicato il bando per l’assegnazione di oltre 158mila euro, in buoni spesa da 300 o 150 euro, spendibili dalle famiglie nei negozi di vicinato. «Il perdurare dell’emergenza Covid sta peggiorando pesantemente la qualità della vita e dei rapporti sociali della popolazione nonché delle attività economiche, sia a livello nazionale che locale, rendendo le famiglie e le categorie economiche bisognose di un intervento di sostegno pubblico – dicono dal Comune -. La situazione non accenna a migliorare ma, anzi, i dati dei contagi accertati, dei ricoveri e delle persone che accedono alla terapia intensiva sono purtroppo in costante aumento nonostante la massiccia campagna vaccinale che è stata condotta a livello nazionale e locale. Tutto ciò ha indotto l’Amministrazione comunale ad adottare un progetto in grado di dare, contemporaneamente, un sostegno sia al tessuto sociale che a quello economico del nostro territorio, prevedendo una card pre-caricata rilasciata dal Comune ai nuclei familiari in possesso di una serie di requisiti».

Le domande vanno presentate entro il 28 dicembre mentre la distribuzione delle card, spendibili entro giugno 2022, avverrà a febbraio del nuovo anno. Potranno farne richiesta, tramite la modulistica scaricabile sul sito del Comune (https://www.comune.fiorenzuola.pc.it/node/2574), le famiglie con redditi non superiori a 28mila euro (riferito all’anno di imposta 2019), senza figli o con bambini che frequentano asilo o scuola elementare. A seguire accederanno alla graduatoria nuclei famigliari con redditi superiori a 28mila euro e fino a 45mila euro (sempre riferito al 2019). Occorrerà avere un’utenza domestica Tari attiva ed essere in regola con i pagamenti dei tributi per gli anni 2018 e 2019. Ogni nucleo famigliare residente, che rispetti i requisiti del bando, potrà richiedere la card che sarà in un taglio da 300 euro, spendibili solo ed esclusivamente nei negozi di vicinato di Fiorenzuola che aderiranno all'iniziativa. Per i nuclei famigliari già assegnatari della card di soccorso alimentare, per generi di prima necessità, l'importo sarà ridotto a 150 euro. Si potranno fare acquisti nei negozi alimentari e non in sede fissa di vicinato, presso attività rientranti nell’artigianato di servizio come sartoria, lavanderia, gommista, idraulico e parrucchiere; ma anche presso attività di commercio ambulante con sede legale e posteggio fisso sul territorio comunale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid, dal Comune buoni spesa da trecento euro: domande entro il 28 dicembre

IlPiacenza è in caricamento