FiorenzuolaToday

Corriere infedele getta nell'immondizia apparecchiature mediche invece di consegnarle

Un cittadino incuriosito da una persona che getta scatoloni ben sigillati in un cassonetto, ha voluto vederci chiaro: all'interno c'erano degli ossigenatori e altri dispositivi sanitari destinati a famiglie della Bassa

Sopra il cassonetto di via Busazza e sotto i pacchi che conteneva (fonte foto: Facebook)

Lo ha incuriosito una persona che gettava degli scatoloni integri e ben confezionati in un cassonetto dell’immondizia. “Cosa conterranno?” si è chiesto un cittadino di Fiorenzuola osservando la scena. Ha aspettato che l’uomo si allontanasse con il suo furgone e si è avvicinato per controllare. Ed ecco la sorpresa, “amara” a dire il vero: due ossigenatori e altri dispositivi sanitari che aiutano a far funzionare il sistema respiratorio. Poi c’erano altri pacchi contenenti riviste e materiale pubblicitario destinato ad alcune stazioni di servizio della zona.

Pacchi gettati corriere Fiorenzuola-2Lascia indignati il gesto compiuto alcuni giorni fa da colui che per lavoro avrebbe dovuto consegnare le apparecchiature mediche a due famiglie della Bassa che lo aspettavano da alcuni giorni e delle quali avevano bisogno i loro parenti. Invece di consegnarli a chi li aveva già pagati prima della consegna, si è recato in una zona un po' isolata di Fiorenzuola, quella industriale, e li ha scaricati in un cassonetto della raccolta indifferenziata. «Mi trovavo in via Busazza e ho visto di fronte a me un furgoncino (omettiamo il colore per non ricondurre al corriere, nda) con una persona che si sbarazzava dei pacchi Probabilmente avrà visto solo l’etichettatura di alcuni, quelli del materiale pubblicitario che arriva in omaggio ai benzinai (come in questo caso, nda) o ad esercizi commerciali». Peccato che non si sia accorto che tra questi c’erano quelli spediti da un’azienda che produce presidi sanitari e da consegnarsi a una famiglia di Cortemaggiore e ad una di Villanova. Nel bidone sono finiti così anche questi. E magari chi li aveva comprati li attendeva a casa.

«Ho aspettato che se ne andasse e mi sono avvicinato», racconta il fiorenzuolano che ha fotografato i pacchi e pubblicato le Pacchi gettati fiorenzuola corriere-2immagini su un social network. «Traboccavano dal contenitore dei rifiuti: sopra c’erano quelli contenti le riviste. Poi man mano li tiravo fuori ho visto che ce n’erano altri sotto, appunto quelli contenenti gli ossigenatori». «Mi sono subito attivato per mettermi in contatto con i destinatari e poi con l’azienda di spedizioni: un pacco l’ho consegnato personalmente a chi doveva riceverlo. Per gli altri ho contattato il corriere al numero verde» - spiega sempre il cittadino che li ha ritrovati. E qui è servita quasi mezza giornata per far sì che la situazione si risolvesse al più presto: «I centralinisti rispondo dall’estero e prima di entrare in contatto con la sede italiana sono passate due o tre ore. Altrettante ne sono servite per parlare con un responsabile del magazzino di Piacenza che nel tardo pomeriggio ha fatto arrivare a Fiorenzuola un dipendente con un mezzo che si è occupato di far recapitare gli altri pacchi».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Una volta ricevute le foto anche noi, come ha fatto il fiorenzuolano, abbiamo provato ad inserire il numero di spedizione, stampato sullo scatolone, all’interno del portale web del corriere: “Data di consegna: 27 novembre”, lo stesso giorno in cui, qualche ora prima del ritrovamento, l’addetto alla spedizione aveva abbandonato il carico. Ignara dell’accaduto l’azienda produttrice del materiale sanitario.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ruba scarpe da 40 euro ma nella mascherina ne ha più di 6mila: nomade denunciata

  • Tenta un sorpasso a velocità folle poi si ribalta e tenta di scappare a piedi: denunciato

  • Nina Zilli porta Guido Meda in giro per la Valtrebbia

  • San Polo, camion di pomodori si ribalta e perde tutto il carico

  • Diventano parenti al matrimonio e poi si picchiano al bar: due feriti e una denuncia

  • Cavo nel bosco ad altezza gola, ciclista piacentino salvo per miracolo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento