Mercoledì, 22 Settembre 2021

«I piccoli paesi considerati arretrati, con la nostra start-up vogliamo aiutare i commercianti»

Dalla teoria in Università alla pratica a casa. Vincenzo e Domenico hanno attivato a Fiorenzuola e San Nicolò un servizio di spesa a domicilio, privilegiando i piccoli negozi, incentivati anche dai cambiamenti negli stili di vita generati dalla pandemia: anziani soli e persone in smart working

Su What’s App e sui loro canali social ricevono la lista della spesa, loro vanno a fare gli acquisti dal commerciante indicato e in poco tempo la consegnano al cliente.

Vincenzo e Domenico Marasca, due giovani di Fiorenzuola, studiano Economia all’Università di Parma. Sono appassionati di start-up e quello che hanno appreso sui libri l’hanno messo in pratica creandone una per offrire, in piccoli paesi di provincia, un servizio di spesa a domicilio. Si chiama Buy Now, “compra ora”.

Il primo cliente è stato un anziano di Fiorenzuola: ha chiesto ai due giovani di effettuare una spesa di generi alimentari, oltre al giornale in edicola. Vincenzo e Domenico si sono recati al negozio e in venti minuti sono arrivati a casa del cliente con le borse alla mano. Ma la pandemia ha rivoluzionato gli stili di vita, c’è chi è ancora impegnato a casa con lo smart working, a volte senza il tempo necessario per una commissione urgente. Così il servizio offerto dai due giovani si rivolge a tutte le età e a tutte le necessità.

La loro start-up ora è solo all’inizio: a breve depositeranno il marchio ma si sono già allargati in un altro comune della provincia e hanno nuovi orizzonti.

Si parla di

Video popolari

«I piccoli paesi considerati arretrati, con la nostra start-up vogliamo aiutare i commercianti»

IlPiacenza è in caricamento