FiorenzuolaToday

Difesa personale femminile: dal 4 ottobre iniziano le lezioni

L'istruttore Angelo Taormina: «Il corso ha la valenza di prendere coscienza sulla prevenzione e gli atteggiamenti da adottare per scrupolo quando ci sentiamo in pericolo, non solo quando ci troviamo all'aperto di sera, ma anche in ambiente domestico»

Sopra un momento della presentazione

Riprenderà a breve il corso di difesa femminile organizzato per il terzo anno consecutivo da Angelo Taormina, Istruttore dell'Unione Italiana Qwan Ki Do (ex atleta e capitano della nazionale italiana di combattimento), dall’Associazione sportiva Qwan Ki Do e dal Comune di Fiorenzuola.

La presentazione è avvenuta nei giorni scorsi in Municipio alla presenza di Taormina e dagli assessori Massimiliano Morganti, Marcello Minari e Lorenza Rossi che spiegano: «C’è la volontà di credere in qualcosa che era già stato realizzato negli scorsi anni soprattutto perché la percezione della sicurezza non dipende dal numero di pattuglie che vediamo in giro ma anche dalla capacità di autotutelarci».

«Il corso non ha la valenza di formare combattenti – spiega invece Taormina – ma di prendere coscienza sulla prevenzione e gli atteggiamenti da adottare per scrupolo quando ci sentiamo in pericolo, non solo all’aperto di sera, ma anche in ambiente domestico».

Le lezioni sono aperte a tutte le donne alle quali si cercherà di far conoscere se stessi dal punto di vista fisico «perché si sentono impotenti e spesso – prosegue l’istruttore - sono bersaglio della violenza perché reputate più deboli. Ma loro sono in grado di trovare di trovare risposta a ciò che potrebbe accadere per creare una via di salvezza a se stessi o ad un'altra persona se interveniamo in suo aiuto».

Il corso, gratuito (si dovrà provvedere solo alla copertura assicurativa), si compone di 12 incontri che partiranno dal 4 ottobre. Alcune ore di lezione saranno dedicate alla sensibilizzazione e all’avvicinamento delle forze dell’ordine alle allieve. Parteciperanno infatti un maresciallo e un brigadiere della compagnia dei carabinieri di Fiorenzuola, guidata dal maggiore Emanuele Leuzzi; e le psicologhe Lelia Zoppellari e Gloria Montecorvoli («hanno gli strumenti necessari per ascoltare e parlare con qualcuno che può avere già subito il trauma dell’aggressione e partecipa al corso per tutelarsi» spiega sempre Taormina). L'istruttore sarà assistito da alcuni ragazzi del Qwan Ki Do Fiorenzuola.

In questi giorni è in via di definizione l’orario e il luogo in cui si svolgeranno gli incontri. Non c’è un limite di partecipanti e nemmeno di età. Per le iscrizioni è possibile rivolgersi presso l’ufficio “Fiore per te” in Largo Gabrielli o all’ufficio “Sport”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • San Nicolò, schianto all'incrocio tra un'ambulanza e un'auto: quattro feriti

  • Piacenza e l'Emilia-Romagna in zona arancione: quello che c'è da sapere

  • Animale sulla strada, si ribalta tra il guard rail e il muro di una casa

  • Con la caldaia rotta accendono il gas per scaldarsi, famiglia intossicata

  • In auto centra tre vetture in sosta e si ribalta. Illeso

  • «Noi facciamo sesso, licenziateci tutte». Il Centro Tice prende posizione sul caso della maestra di Torino

Torna su
IlPiacenza è in caricamento