menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Domenica al cineclub Fiorenzuola è in funzione lo studio di posa per le foto di famiglia

L’emergenza coronavirus ha fato saltare l’appuntamento nella tradizionale data di fine maggio, l’evento è  però viene recuperato domenica 4 ottobre dalle 10 alle 12,30 e dalle 14:30 alle 19

Il Club Cinefotografico Fiorenzuola, dalla sua fondazione risalente al 1956, ha animato e costantemente seguito la vita sociale e culturale di Fiorenzuola con tante iniziative di successo tra le quali, nel 1986 foto di famiglia che da allora, ogni anno, è stata riproposta rinverdendo la tradizione iconografica familiare per la quale ogni famiglia, indipendentemente dalle condizioni sociali ed economiche, aveva nei propri cassetti un'immagine che ritraesse il gruppo al completo dove, vestiti con l’abito delle grandi occasioni, si ritrovavano figli e nipoti che facevano corona ai "patriarchi".

L’emergenza coronavirus ha fato saltare l’appuntamento nella tradizionale data di fine maggio, l’evento è  però viene recuperato domenica 4 ottobre dalle 10 alle 12,30 e dalle 14:30 alle 19 nella sede del CCF (in Piazza Caduti 1).  Per l’accesso allo studio di posa sarà indispensabile indossare correttamente la mascherina (naturalmente da togliere al momento della foto) e attenersi alle istruzioni che verranno eventualmente impartite all'ingresso.

L'immagine utilizzata come manifesto dell'edizione 2020 di foto di famiglia ritrae la famiglia di Lodovico Maffini. E’ stata scattata nel 1959 al podere Palazzo Illica a San Lorenzo di Castell'Arquato, dove la famiglia risiedeva a quel tempo. Alla sinistra di Lodovico, nato a Besenzone nel 1921, è la moglie Iolanda Cremona, nata a San Rocco di Busseto nel 1921. Dal loro matrimonio, celebrato nel 1952 a San Rocco di Busseto, nascono i due figlioletti che Iolanda reca in braccio: Maurizio, classe 1955,  alla sua destra e Claudio, classe 1956, alla sua sinistra. Completano il quadro le sorelle Aimi, cugine di Iolanda e residenti a Busseto, in piedi ai lati della coppia e la signora Luigia Malvezzi, mamma di Lodovico, seduta.

Al Sig. Claudio Maffini, cui il passar del tempo ha tolto i riccioli, ma ha regalato una stupenda famiglia, va il sentito ringraziamento del CCF per aver messo a disposizione la preziosa foto e per le precise informazioni a riguardo disponibili alla sede del CCF.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Addio a don Giancarlo Conte, fondatore di San Giuseppe operaio

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento