menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

Polo di protezione civile e pista ciclabile per Baselica: ecco il piano triennale delle opere pubbliche

Previsto anche un ulteriore ampliamento del cimitero e la manutenzione della copertura degli edifici comunali. Nel prossimo triennio 2017-2019 investimenti per circa 2milioni e 700mila euro

Tre opere di nuova costruzione e un intervento di manutenzione straordinaria che comporteranno investimenti per circa 2milioni e 700mila euro. È quanto emerge dal piano triennale delle Opere Pubbliche 2017-2019, approvato nei giorni scorsi dalla Giunta e che verrà presentato nel corso del prossimo consiglio comunale. Si tratta della realizzazione di una struttura per la Protezione Civile e la Pubblica Assistenza, della realizzazione della pista ciclabile per Baselica Duce, di un ulteriore ampliamento del cimitero e della manutenzione straordinaria della copertura degli edifici comunali.

Per quanto riguarda il polo di Protezione Civile l’assessore ai Lavori Pubblici, Massimiliano Morganti, ha spiegato: «Fiorenzuola è un territorio a rischio in primis per il dissesto idrogeologico e poi per la diga di Mignano. Speriamo di dare vita il prima possibile ad una struttura che possa ospitare vigili del fuoco, Protezione Civile e Pubblica Assistenza». L’area in cui potrebbe sorgere il nuovo polo è già stata individuata e corrisponde al terreno di circa 5mila metri quadri che divide il parcheggio di via Kennedy da alcune abitazioni di recente costruzione (di fronte al centro commerciale Cappuccini). L’importo dei lavori ammonterebbe a circa un milione di euro.

La giunta Gandolfi ha voluto poi rispolverare le idee della precedente Amministrazione Comunale. Nel corso dei prossimi tre anni si pensa di realizzare la pista ciclopedonale che collega Fiorenzuola a Baselica Duce (i costi in linea di massima ammonterebbero a 600mila euro). Rispetto a quanto pensato negli anni scorsi la pista verrebbe realizzata sul lato sinistro invece che su quello destro. «Si tratta di un’opera progettualmente più concretizzabile» ha spiegato l’architetto del Comune di Fiorenzuola, Elena Trento.  In questo modo non bisogna intervenire con l’esproprio di maggiori ettari di terreni, ma con la copertura di canali, e non sono presenti cascine che ne impediscano la realizzazione. «È una soluzione più immediata e di facile attuazione – ha aggiunto Morganti -, anche dal punto di vista del rapporto con i proprietari dei terreni che costeggiano la strada».

Inoltre, sempre nell’abito delle opere di nuova costruzione, è in programma un ulteriore ampliamento del cimitero sul terreno retrostante. «Non è stato possibile farlo ora, per l’ampliamento che verrà effettuato a breve nell’area già cantierata, - ha spiegato sempre la Trento - perché i tempi che avevamo a disposizione e che ci sono stati imposti erano troppo brevi per procedere con l’operazione di esproprio. Nei prossimi tre anni dunque, quando ci sarà la necessità di nuovi loculi, abbiamo intenzione di avviare la procedura che ci consentirà di acquisire il terreno sul retro del cimitero». Il costo ipotetico dell’opera è pari a 900mila euro.

Potrebbe venire a costare 200mila euro la manutenzione straordinaria della copertura degli edifici comunali a partire dalla sede Municipio, dove nelle giornate di forte pioggia si riscontrano infiltrazioni d’acqua.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Case di riposo, quaranta ospiti in tutto il Piacentino rifiutano il vaccino

  • Cronaca

    In futuro vaccinazioni anche a Bobbio e a Bettola

Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento