menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il taglio del nastro (foto Trespidi)

Il taglio del nastro (foto Trespidi)

Inaugurato il nuovo corso Garibaldi, dal 12 novembre accessibile anche ai veicoli

Dal 12 novembre verrà riaperto anche al transito dei veicoli. Ancora chiuso il lato più grande di piazza della Rocca, nella quale si sta ultimando la posa dei cubetti di porfido

Corso Garibaldi riaperto ai pedoni. Dopo l'ultimazione dei lavori, che hanno comportato un costo di 380mila euro, è stato inaugurato nel pomeriggio del 29 ottobre alla presenza del sindaco di Fiorenzuola Romeo Gandolfi, degli assessori e consiglieri, dell'ex sindaco Giovanni Compiani. «Abbiamo riconsegnato ai cittadini un'opera del centro storico che necessitava di una degna riqualificazione» ha detto Gandolfi. «La precedente Amministrazione è riuscita, con il prezioso aiuto del Geometra Luigi Galantin e dell'Architetto Elena Trento dell'ufficio tecnico, a dare inizio ai lavori. Noi li abbiamo ereditati e conclusi mantenendo un dialogo continuo con residenti e commercianti, al fine di alleggerire il peso dei disagi. Nonostante la  complicazione nel rifacimento dei sottoservizi, indispensabile per non dover intervenire nell'immediato futuro, abbiamo dimostrato celerità nella realizzazione del “nuovo” corso».

«È una bella giornata quella di oggi - ha detto invece Giovanni Compiani - perché viene inaugurata un'opera  che la precedente Amministrazione ha lasciato in eredità a quella attuale. Noi l'abbiamo pensata, progettata e appaltata, voi l'avete realizzata». «Poco più di un anno fa il patto di stabilità ci ha aperto una finestra e noi ne abbiamo approfittato. Il mio auspicio è che si possano ripetere anche per voi occasioni di questo tipo e spero che possiate lavorare ancora di più per il bene dei cittadini».

Corso Garibaldi sarà percorribile solo a piedi o in bicicletta. Dal 12 novembre verrà riaperto anche al transito dei veicoli, ad eccezione dei camion con peso superiore ai 35 quintali (il transito di questi ultimi sarà consentito a partire dal 31 dicembre. Ancora chiuso il lato più grande di piazza della Rocca, nella quale si sta ultimando la posa dei cubetti di porfido). In quel tratto l'apertura ai veicoli è prevista per metà dicembre. Sempre in quel periodo si potrà transitare anche in via Liberazione. «Abbiamo adottato queste misure a fini preventivi - ha spiegato l'assessore ai Lavori Pubblici, Massimiliano Morganti - in modo da conservare l'opera più a lungo e non andare a danneggiare la pavimentazione e lavori eseguiti nel sottosuolo. Il 30 novembre aspettiamo i residenti in Auditorium San Giovanni, per decidere cosa ne sarà del corso da gennaio 2017».

Hanno presenziato al taglio del nastro il consigliere regionale Tommaso Foti (Fdi – An), il parroco monsignor Gianni Vincini e il comandante della stazione dei carabinieri di Fiorenzuola, Antonino Lauria.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Piacenza usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento