FiorenzuolaToday

ELEZIONI - Centrodestra, dopo la rinuncia di Chiesa c'è Romeo Gandolfi

Si presenterà con la lista "siAMO Fiorenzuola - Uniti si vince". Andrea Pezzani, Lega Nord: «Il progetto non cambia, cambia il testimone per motivi che a noi non sono ancora chiari; l'idea che ci siamo fatti è quella di un'impreparazione culturale e politica»

Alcuni membri dei partiti che appoggiano il candidato Romeo Gandolfi (nella foto sotto)

romeo gandolfi centrodestra fiorenzuola-2Dopo la rinuncia alla candidatura da parte di Entico Chiesa, sarà il Geometra Romeo Gandolfi a guidare i partiti di centrodestra alle elezioni Amministrative del 5 giugno. Fiorenzuolano, classe 1966, sposato con due figli, proviene dalla società civile non essendo iscritto a nessun partito. Si è presentato alla stampa nella mattinata di domenica 24 aprile, insieme ai rappresentanti dei partiti che lo sostengono: Lega Nord, Fratelli d’Italia, Forza Italia e Popolari Liberali.

«La coalizione di centrodestra continua a lavorare insieme» ha dichiarato Gandolfi. «Il presunto terremoto non ha fatto danni e lo strappo che si è verificato è stato ricucito alla perfezione. Siamo pronti ad amministrare Fiorenzuola, con idee nuove e con la partecipazione dei cittadini». Poi ha colto l’occasione per ringraziare l’ex candidato Enrico Chiesa «per il cammino fatto fino ad oggi: ora tocca a me raccogliere il testimone della campagna a elettorale».

Gandolfi si presenterà con la lista “siAMO Fiorenzuola - Uniti si vince”. «Il progetto non cambia, cambia il testimone – sono le parole del segretario locale della Lega Nord, Andrea Pezzani - per motivi che a noi non sono ancora chiari; l’idea che ci siamo fatti è quella di un’impreparazione culturale e politica».

«È un progetto fatto da persone competenti. Grazie a Romeo Gandolfi – prosegue Pezzani (con lui anche il segretario provinciale del partito, Pietro Pisani) - che già faceva parte di questa squadra e che in tre giorni ha risolto i problemi sul campo da molto tempo. Ci rendiamo conto che c’è la strada da recuperare e il danno d’immagine che si è venuto a creare».

Il coordinatore locale di Forza Italia, Daniele Razza, ha dichiarato: «Abbiamo sempre lavorato per tenere uniti i partiti e per trovare una persona competente per guidare il centrodestra. Bene, ce l’abbiamo fatta! Questo è un impegno di tutta la squadra e non deve gravare solo sulle spalle del candidato. Invito i fiorenzuolani a conoscere il candidato e a parlare con lui: per costruire il programma servono le voci dei cittadini».

Presente anche Paola Pizzelli (Forza Italia e una dei tre fondatori del Comitato “No alla chiusura dell’ospedale di Fiorenzuola”): «La politica non è fatta di compromessi ma di decisioni: chi non le sa assumere si defila. Alle elezioni non si partecipa con l’idea di vincere se gli avversari si dividono, per poi fuggire quando questa cosa non si verifica. Ci si batte per affermare le proprie idee».

Per Fratelli d’Italia c’era Matteo Severo: «Il nostro partito ha deciso continuare questo percorso per il sostegno e la coerenza dei valori in cui crediamo. A livello provinciale non ci siamo mai presentato da soli: siamo convinti che per vincere serva l’unità del centrodestra».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Carla non ce l'ha fatta, il suo alpino Stefano la piange dopo la serenata davanti all'ospedale

  • San Nicolò, schianto all'incrocio tra un'ambulanza e un'auto: quattro feriti

  • «Noi facciamo sesso, licenziateci tutte». Il Centro Tice prende posizione sul caso della maestra di Torino

  • Con la caldaia rotta accendono il gas per scaldarsi, famiglia intossicata

  • Nuova ordinanza della Regione: aperti i negozi nei festivi. Ma si rimane in fascia arancione

  • In auto centra tre vetture in sosta e si ribalta. Illeso

Torna su
IlPiacenza è in caricamento