FiorenzuolaToday

Protezione civile "Delta", esercitazione in Valdarda: fungaioli "dispersi" ritrovati dai neo volontari

Il presidente Luigi Carini: «È stata un’occasione per mettere in pratica il collaudato iter di intervento del Coordinamento provinciale di Piacenza»

Il campo base allestito sopra a Vigolo Marchese. Sotto, foto di gruppo con i volontari impegnati nell'esercitazione

Tre persone, un padre e due figli, dispersi sulle colline della Valdarda mentre facevano ritorno da una giornata trascorsa alla raccolta di funghi lungo alcuni sentieri. È questo il finto scenario che hanno dovuto affrontare i nuovi volontari del Gruppo Protezione civile “Delta”, una volta arrivati al campo base allestito per l’esercitazione di ricerca persone dei giorni scorsi.

La partenza è alle 7.30 dal deposito di via Papa Giovanni XXIII di Fiorenzuola, dove da poco nel magazzino comunale trovano spazio sede e deposito del Gruppo di Protezione civile. Le auto dei volontari escono una in fila all’altra per simulare la partenza con la Colonna mobile e raggiungono una località sopra Vigolo Marchese. All’arrivo è già allestito il campo base con roulotte adibita a segreteria e sala radio, e fuori strada pronti per il trasporto dei volontari nelle zone di ricerca. Quattro le squadre composte dai neo volontari, una ventina, affiancati da dieci tutor, che hanno battuto palmo a palmo diverse aree, alla ricerca dei tre dispersi, o quanto meno di qualche indizio che potesse ricondurre a loro. Le zone assegnate alle squadre non sono lontanissime dal campo base e vengono raggiunte a piedi grazie a cartine dettagliate e all’uso di strumenti Gps che consentono di tracciare il proprio percorso per poi verificare, una volta di ritorno all’Unità di Comando Locale, la copertura dell’area assegnata. Le operazioni di ricerca si sono concluse in poco più di tre ore. I volontari si sono addentrati nei vigneti e hanno perlustrato gli esterni accessibili di cascinali e il fondo dei canali, luoghi più probabili in cui potrebbero nascondersi o trovare riparo persone in stato confusionale. Ed è proprio qui che sono stati ritrovati i tre ipotetici scomparsi.

«Sono molto soddisfatto dell’esito dell’esercitazione – fa sapere Luigi Carini, Presidente del Gruppo “Delta” -. Nonostante i volontari sono stati formati con l’ultimo corso base organizzato lo scorso maggio e quindi senza alcuna base pratica in materia di ricerca dispersi, tutti hanno voluto mettersi alla prova con le tecnologie di cui disponiamo, radio e localizzatori. È stata un’occasione per mettere in pratica il collaudato iter di intervento del Coordinamento provinciale di Piacenza».

esercitazione protezione civile gruppo delta-2

esercitazione protezione civile gruppo delta-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • San Nicolò, schianto all'incrocio tra un'ambulanza e un'auto: quattro feriti

  • «Noi facciamo sesso, licenziateci tutte». Il Centro Tice prende posizione sul caso della maestra di Torino

  • Con la caldaia rotta accendono il gas per scaldarsi, famiglia intossicata

  • In auto centra tre vetture in sosta e si ribalta. Illeso

  • Farini, addio al ristoratore Adriano Figoni

  • Animale sulla strada, si ribalta con l'auto in un campo: ferito

Torna su
IlPiacenza è in caricamento