menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Un'immagine tratta dal libro

Un'immagine tratta dal libro

"Fake", diario di guerra: domenica 8 novembre la presentazione in Municipio

Si tratta della continuazione del progetto accreditato nel programma ufficiale delle Commemorazioni a cura della Presidenza del Consiglio dei Ministri, Struttura di Missione per gli anniversari di interesse nazionale, che è cominciata con la pubblicazione del diario del Prof. Luigi Dodi, “Fiorenzuola in tempo di guerra, memorie”

A Fiorenzuola continuano le iniziative per la commemorazione della Prima Guerra Mondiale. Domenica 8 novembre nella Sala dell’Orologio del Comune di Fiorenzuola, alle ore 11 sarà presentato un diario, quello scritto dai ragazzi frequentanti l’Istituto Comprensivo, nell’anno scolastico 2013/2014, la classe III B. Il titolo del progetto coordinato dai professori Aldo Acerbi e Giovanna Guarnotta è “Fake – Diario di guerra”. Si tratta di un “falso” (come suggerisce il termine inglese) dichiarato: è la ricostruzione cioè, da parte di studentesse e studenti, di un ipotetico diario scritto da un soldato al fronte, frutto di approfondimenti didattici sulle condizioni di vita dei militari italiani della Grande Guerra.

"Si tratta della continuazione del progetto - spiega l'assessore alla Cultura Augusto Bottioni - accreditato nel programma ufficiale delle Commemorazioni a cura della Presidenza del Consiglio dei Ministri, Struttura di Missione per gli anniversari di interesse nazionale, che è cominciata con la pubblicazione del diario del Prof. Luigi Dodi, “Fiorenzuola in tempo di guerra, memorie”. L’evento è organizzato da Amministrazione Comunale, Istituto Comprensivo e Circolo Storico di Fiorenzuola d’Arda".

A seguire la presentazione sarà la cerimonia di ammissione nella Sala d’Onore (Hall of Fame) dei 210 caduti della città sull’Arda. La Sala dell’Onore ospiterà anche un  collage fotografico d’epoca donato al Comune da Mariateresa Azilli. Giornata densa di appuntamenti quella di domenica, che continuerà con la premiazione del Concorso di disegno “La Guerra più bella e quella che non si combatte”, quindi con la cerimonia di riabilitazione dei soldati italiani fucilati a seguito di giudizi sommari, di decimazione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento