menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto di repertorio

Foto di repertorio

Dopo la lite con gli amici prende a calci e morsi i carabinieri, arrestata 20enne

Un banale confronto tra amici si è trasformato in una violenta discussione, seguita da danneggiamenti per le vie del centro di Fiorenzuola. I carabinieri intervenuti sono stati aggrediti dalla giovane mentre cercavano di fermarla

Un banale confronto tra amici si è trasformato in una violenta discussione con tanto di sedie scagliate sulla compagnia e danneggiamenti per le vie del centro di Fiorenzuola. Complice l’alcol assunto da una vent’enne di Alseno, che mercoledì sera è andata su tutte le furie quando si trovava in un bar di piazza Molinari con dei suoi coetanei: dopo il litigio ha devastato alcune fioriere in via Gramsci poi, quando sono intervenuti per fermarla, ha preso a calci e morsi i due carabinieri. Così la giovane è stata arrestata per lesioni, violenza, resistenza a pubblico ufficiale e danneggiamenti. Nella giornata di venerdì 17 luglio sarà processata con rito direttissimo.

I carabinieri del Nucleo radiomobile di Fiorenzuola sono stati chiamati intorno le 23.30 di mercoledì 15 luglio. Poco prima nel bar di piazza Molinari una ragazza di vent’anni residente ad Alseno stava chiacchierando con gli amici. A causa di qualche bicchiere di troppo, il semplice confronto si è trasformato in breve tempo in un’accesa discussione sfociata in violenza. La giovane, che proprio non ne voleva sapere delle ragioni degli amici, si è presentata davanti a loro con una sedia scagliandogliela contro. Così se ne sono andati e lei, in preda all’alcol, ha iniziato a girovagare per le vie del centro arrivando in via Gramsci. Qui se l’è presa con le fioriere di un ristorante, dove in quel momento c’erano alcune tavolate all’esterno con i clienti, e con quelle di un’oreficeria: le ha scaraventate a terra danneggiandole. Sono stati proprio i titolari e gli avventori del locale a chiamare i carabinieri e sul posto sono arrivati quelli del Norm. Alla vista della pattuglia la giovane si è accanita sui militari prendendoli a calci. I militari si sono visti costretti a bloccarla e lei, per divincolarsi, li ha morsicati. Dopo essere stata fatta salire a fatica sulla gazzella la ragazza è stata accompagnata in caserma e nella giornata di oggi, venerdì 17 luglio, comparirà davanti al giudice in tribunale: dovrà rispondere di lesioni, violenza, resistenza e danneggiamenti. I due carabinieri hanno dovuto ricorrere alle cure mediche: entrambi hanno quattro giorni di prognosi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

«Il giardino di via Negri è un ritrovo di spacciatori»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento