FiorenzuolaToday

Fiorenzuola, ad Expo le eccellenze del territorio

Il progetto "Meeting Fiorenzuola" è approdato proprio ieri ad Expo, dove fino al 2 luglio, sarà ospitato in Piazzetta Piacenza per presentare le proprie eccellenze artistiche, culturali e tecnologiche

La delegazione del Comune di Fiorenzuola a Piazzetta Piacenza

Il Comune di Fiorenzuola non si presenta a tutto il mondo solo esclusivamente attraverso la Sei Giorni delle Rose. Lo fa anche tramite una vetrina eccezionale: quella dell'Esposizione universale.

Il progetto “Meeting Fiorenzuola” è approdato proprio ieri ad Expo, dove fino al 2 luglio, sarà ospitato in Piazzetta Piacenza per presentare le proprie eccellenze artistiche, culturali e tecnologiche.

IMG-20150630-WA0005-2In “trasferta” ieri a Milano c'erano il vice sindaco Giuseppe Brusamonti, Michele Cristella che ha curato la parte artistica dello stand espositivo, Silvia Testa, di Studio Testa Consulting, il personale dell'Ufficio Sviluppo Ecnomico del Comune di Fiorenzuola e le ditte Paini, Castellani, Sameg e Alberti & Santi.

«La nostra presenza ad Expo - ha spiegato Brusamonti -, mira a far conoscere ai visitatori provenienti da tutto il mondo non solo le attrazioni naturalistiche e culturali del territorio fiorenzuolano ma anche e soprattutto le prestigiose realtà aziendali di cui il Comune è ricco».

L'attività di marketing territoriale è stata coordinata da Silvia Testa di Studio Testa Consulting e da Michele Cristella che ha curato la parte artistica. I lavori hanno previsto la realizzazione di una brochure informativa che verrà distribuita direttamente durante i giorni di esposizione, unitamente alla creazione di un sito web (www.fiorenzuolaexpo.it) che fungerà da HUB informativo per il vasto pubblico che intenderà reperire maggiori informazioni circa le peculiarità del territorio Fiorenzuolano.Fiorenzuola_PiazzettaPiacenza (5)-2

Nella giornata di ieri in Piazzetta cosa poteva offrire di meglio il Comune di Fiorenzuola ai visitatori, se non il gioco del “Pont e Cül”. Per chi non lo sapesse, ogni anno, nella giornata di Pasqua, il paese di Fiorenzuola d'Arda, diventa teatro di una singolare manifestazione che prevede la partecipazione di moltissime persone e prende il nome dalle due estremità dell'uovo. La ponta e il cull è un'originale prova di abilità, durante la quale si utilizza una grande quantità di uova sode. I giocatori si sfidano a due a due, muniti di un uovo sodo le cui estremità vengono chiamate “ponta” (la punta) e “l’cull” (il fondo). Si inizia facendo punta contro punta e, se questa si rompe, si fa fondo contro fondo. Se l’uovo si rompe da entrambe le parti, lo si cede al vincitore che passa a sfidare un altro concorrente.

Ieri 2mila uova sode coloratissime, hanno attirato l'attenzione dei visitatori, in particolare dei bambini che si sfidavano a colpi di uova.

Oltre al tradizionale gioco, Fiorenzuola ha portato una bicicletta, simbolo della competizione di ciclismo su pista che è in corso di svolgimento al velodromo presso lo Stadio Comunale di Fiorenzuola d'Arda, fino al 3 luglio, “La Sei giorni delle Rose”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • «Noi non ce l’abbiamo fatta». Dopo 15 anni di attività la trattoria finisce in “svendita”

  • Ripescata nel Po un'auto con a bordo un cadavere, è Daniele Premi

  • Nuovo decreto e spostamenti tra Regioni e Comuni: cosa si può fare (e cosa no) dal 16 gennaio

  • Per 30 anni in prima linea, il 118 piange Antonella Bego. «Perdiamo una professionista e un'amica»

  • Frontale tra due auto a Fiorenzuola: tre feriti, uno è gravissimo

  • L'Emilia-Romagna resta arancione, firmato il nuovo Dpcm

Torna su
IlPiacenza è in caricamento