menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
118 e carabinieri sul posto

118 e carabinieri sul posto

Botte tra venditori abusivi di fiori, rissa alla stazione

Sei persone, quasi tutte marocchine, avrebbero discusso a Bologna dopo la mattinata di lavoro. Poi hanno preso il treno e quando sono arrivati a Fiorenzuola, dove risiedono, dalle parole sono passati alle mani e alle catene

Il diverbio sarebbe iniziato centotrenta chilometri prima: sei venditori abusivi di fiori, quasi tutti marocchini, che avrebbe discusso a Bologna, dopo la mattinata di lavoro. Poi hanno preso il treno e quando sono arrivati a Fiorenzuola, dove risiedono, dalle parole sono passati alle mani e alle catene. L’aggressione che nel primo pomeriggio di giovedì 25 febbraio non è passata inosservata ai pendolati della stazione del capoluogo della Valdarda, ha visto finire all’ospedale tre persone. Altrettante sono finite in caserma: tutte e sei sarebbero state denunciate per rissa

Intorno alle 15 in viale della Vittoria a Fiorenzuola, sono arrivate tre pattuglie dei carabinieri e i mezzi del 118 da Fiorenzuola e Roveleto. La chiamata alle centrali operative segnalava la presenza di almeno sei persone che, dopo aver litigato, hanno iniziato a picchiarsi a vicenda, utilizzando anche una grossa catena con un lucchetto utilizzata per chiudere le biciclette. All'origine del diverbio ci sarebbe un mancato rispetto delle zone di vendita di fiori nel capoluogo emiliano, ma gli accertamenti sono ancora in corso. All’arrivo delle forze dell’ordine e dei soccorritori la situazione si era da poco calmata: i militari hanno ascoltato le persone coinvolte mentre i sanitati hanno prestato soccorso a tre uomini rimasti feriti e li hanno trasportati in ospedale a Piacenza per accertamenti. Altre tre persone sono state accompagnate in caserma dove sono state ascoltate per ricostruire l’accaduto. Tutti e sei sarebbero stati denunciati per rissa

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Addio a don Giancarlo Conte, fondatore di San Giuseppe operaio

Attualità

"Paga per sbloccare il pacco": attenzione alla nuova truffa via sms

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento