menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
(Repertorio)

(Repertorio)

Fiorenzuola, arrestato per le botte alle moglie: chiuse le indagini

L'ennesimo caso di maltrattamenti in famiglia potrebbe presto finire in Tribunale. Il pm Emilio Pisante, infatti, ha disposto la chiusura delle indagini nei confronti di un albanese 35enne di Fiorenzuola arrestato dalla municipale

L’ennesimo caso di maltrattamenti in famiglia potrebbe presto finire in Tribunale. Il pm Emilio Pisante, infatti, ha disposto la chiusura delle indagini nei confronti di un albanese 35enne di Fiorenzuola, accusato di aver maltrattato e picchiato la moglie (in un caso avrebbe dato anche un pugno al figlio). Ora l’uomo, difeso dall’avvocato Sara Stragliati, avrà 20 giorni di tempo per chiedere di essere sentito, proporre una memoria o chiedere altre indagini. Al termine di questo periodo, la procura chiederà al gip il rinvio a giudizio oppure l’archiviazione.

A denunciarlo era stata la stessa moglie, coetanea. La donna aveva detto che tra il dicembre 2015 e il gennaio 2016, il marito l’avrebbe vessata e anche picchiata. Alla base del comportamento ci sarebbe la difficile situazione economica della famiglia. Stanca di quelle aggressioni - in un caso la donna si era anche recata al pronto soccorso - aveva deciso di denunciare l’uomo. Il 35enne era stato arrestato dalla sezione di polizia giudiziaria della municipale di Piacenza che aveva condotto le indagini. L’avvocato, durante l’interrogatorio di garanzia, aveva chiesto al gip gli arresti domiciliari e il giudice li aveva concessi. L’uomo deve rispondere di maltrattamenti in famiglia e lesioni. Attualmente la donna e i figli si trovano in una struttura protetta. La donna è assistita dall'avvocato Mara Tutone e potrebbe costituirsi parte civile.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento