rotate-mobile
Fiorenzuola Today Fiorenzuola d'Arda

Fiorenzuola, celebrata la Festa della Liberazione

Compiani: "Trasferire questi valori ai giovani è una cosa fondamentale. L' Amministrazione si sta impegnando per questo, anche le scuole"

E' stato celebrato nella mattinata di sabato 26 aprile a Fiorenzuola, il 69° anniversario della Liberazione dal nazifascismo.

Un lungo corteo, con il Corpo Bandistico della "Val d'Arda" che faceva da apri fila e seguito dai gonfaloni delle Associazioni locali, le forze dell' ordine, i membri dell' Anpi e alcuni Fiorenzuolani (presente anche l' Onorevole Migliavacca), ha deposto le corone di alloro nei luoghi commemorativi del paese: lapide Caduti in piazzale S.Giovanni, Pierino Boiardi, Villa e Grosni in Corso Garibaldi, Eugenio Crenna in via Liberazione.

Poi la Celebrazione Eucaristica in Chiesa Collegiata, in suffragio dei caduti, presieduta dal Parroco Mons. Gianni Vincini.

Tappa del corteo al monumento di Piazza Caduti, per arrivare in Piazzale Taverna, fulcro centrale delle celebrazioni.

Festa della Liberazione - Fiorenzuola

Qui i militari in congedo dell' Arma dei Carabinieri, sotto le note dell' Inno di Mameli e Bella Ciao, hanno posizionato un' ulteriore corona di fiori al monumento della Libertà.

Sopra un piccolo palco allestito per l' occasione, le autorità hanno tenuto i discorsi ufficiali. L' introduzione è stata affidata ad alcuni alunni delle classi terze dell' Istituto Comprensivo, con la lettura di brani storici.

Spazio poi all' intervento del Sindaco Giovanni Compiani. Il primo cittadino ha ricordato l' importanza di queste celebrazioni: "Trasferire questi valori ai giovani è una cosa fondamentale. L' Amministrazione si sta impegnando per questo, anche le scuole". E proprio le scuole, in particolare la classe VB Liceo del Polo Mattei, hanno lavorato molto per ricordare il fascismo sul nostro territorio, con la realizzazione di un libro che verrà presentato martedì mattina al Teatro Verdi, alla presenza dei docenti che hanno curato la realizzazione del volume.

Per sottolineare l' impegno delle scuole nel ricordo del periodo fascista, Compiani ha preso in esempio anche il Viaggio della Memoria per gli studenti degli istituti superiori, con destinazione Flossenbürg -Norimberga (campi di concentramento nazisti nei quali sono stati deportati in maggior numero i piacentini), promosso nel mese di aprile dall' Assemblea legislativa della Regione Emilia Romagna, della Provincia e del Comune di Piacenza, dei Comuni di Castel San Giovanni e Fiorenzuola.

Il Sindaco ha infine ringraziato la famiglia di Aldo Braibanti, intellettuale ed ex partigiano, per il dono al Comune di Fiorenzuola, dei volumi presenti nella biblioteca di Braibanti nella sua casa di Roma.

E un ricordo di Aldo Briabanti è arrivato anche dal presidente dell' Associazione Anpi di Fiorenzuola che ha concluso con queste parole il suo discorso: "Vorrei salutar tutti quelli che ancora oggi resistono insieme a noi. Viva la resistenza, viva la Costituzione". E un forte applauso si è alzato dai cittadini presenti in piazza.

Chiusura con la commemorazione tenuta dal Professore Luciano Orlandini (insegnante di Storia e Filosofia al Polo Mattei di Fiorenzuola), "per l' impegno dimostrato con i ragazzi - ha dichiarato il Sindaco - nel ricostruire queste vicende storiche sul territorio".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fiorenzuola, celebrata la Festa della Liberazione

IlPiacenza è in caricamento