rotate-mobile
Venerdì, 30 Settembre 2022
Verso le elezioni / San Giorgio Piacentino

Il centrodestra suona la carica: «Massima mobilitazione fino alle elezioni»

Nuova tappa dei candidati del Centrodestra alle elezioni politiche del 25 settembre per incontrare cittadini ed amministratori locali a Fiorenzuola

Nuova tappa dei candidati del Centrodestra alle elezioni politiche del 25 settembre per incontrare cittadini ed amministratori locali a Fiorenzuola. Nella serata di lunedì 19 settembre, in un partecipato appuntamento tenutosi all’Auditorium San Giovanni, alcuni dei candidati che fanno riferimento ai collegi del nostro territorio hanno rappresentato programmi ed impegni in vista del voto di domenica.

Per la deputata uscente Elena Murelli (Lega) «occorrerà il massimo sforzo per mettere al centro il lavoro, in un periodo di grave crisi economica» rimarcando che «forte dell’esperienza maturata nella Commissione Lavoro della Camera dei Deputati, sarà fatto tutto il possibile per favorire chi, con spirito di sacrificio, si rimbocca le maniche anziché appellarsi ai vari sussidi».

La padrona di casa Paola Pizzelli (Forza Italia), vice sindaco di Fiorenzuola, ha evidenziato il proprio «impegno professionale e amministrativo verso i più deboli e coloro i quali versino in stato di necessità» con particolare attenzione «alla terza età, la quale in un Paese con una età anagrafica sempre più avanzata necessità di provvedimenti mirati, che consentano l’accesso agevolato alle prestazioni socio-sanitarie». Per Maura Marchesini (Noi Moderati) «il centrodestra, forte della sua unità nei valori e nei programmi, può e deve mettere in campo le ricette di cui il Paese necessità con estrema urgenza, per far fronte alla crisi economica e cercare di ristabilire una situazione di prosperità e benessere».

A tutto tondo il deputato Tommaso Foti (Fratelli d’Italia) il quale ha sottolineato «l’urgenza di un Governo di centrodestra, forte di una maggioranza ampia, che consenta di mettere in campo provvedimenti coraggiosi». Per il leader piacentino di Fratelli d’Italia infatti «i duri tempi che siamo chiamati a vivere non sono adatti ai paurosi ne consentono tatticismi esasperati o bizantinismi politici. Si renderanno necessarie scelte difficili, tanto nel campo economico con particolare riferimento alla crisi energetica, così come in quello delle riforme strutturali di cui l’Italia ha un disperato bisogno». Da Foti, inoltre, un appello ai sindaci ed ai numerosi amministratori della Val d’Arda presenti «al voto utile per l’elezione del nuovo Presidente della Provincia, per dare continuità alle progettualità messe in campo dal centrodestra e - ha concluso Foti - per battere tanto a Piacenza così come a Roma una sinistra che si è dimostrata più attenta all’occupazione delle posizioni di potere, piuttosto che al futuro dei cittadini».

candidati emilia romagna centrodestra 2022-3

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il centrodestra suona la carica: «Massima mobilitazione fino alle elezioni»

IlPiacenza è in caricamento