FiorenzuolaToday

L'oratorio va in strada: due giornate nei parchi cittadini per incontrare nuovi ragazzi

Il primo appuntamento domenica 26 marzo: dalle 16.30 in piazzale Verdi i giovanissimi potranno prendere parte ad un pomeriggio di giochi e merenda insieme agli educatori dell'oratorio San Fiorenzo

La presentazione in Municipio dell'iniziativa organizzata dall'oratorio di Fiorenzuola (foto Trespidi)

Uscire, annunciare, abitare. Sono tre parole chiave di un appello lanciato da Papa Francesco alla Chiesa Italiana, nel corso del Convegno Ecclesiale del 2015 a Firenze.

Gli educatori dell'oratorio San Fiorenzo, guidati da don Alessandro Mazzoni e da Paolo Savinelli, le hanno colte e se le sono fatte proprie per organizzare due giornate, una a marzo e una a maggio, rivolte ai bambini dalla seconda alla quinta elementare e ai ragazzi dalla prima alla terza media.

“Oratorio on the road”, questo il nome dato all'iniziativa presentata in Municipio, vuole "portare" l'oratorio ai ragazzi, negli spazi dove abitualmente si ritrovano e trascorrono qualche ora durante la giornata, con l'obiettivo di rivitalizzare questi luoghi: «Secondo don Bosco - ha detto il sacerdote che segue i gruppi giovanili della parrocchia - il perimetro di un cortile che accoglie gente corre il rischio di diventare una “gabbia”entro la quale è racchiuso il potenziale dei ragazzi. Perché non uscire ed esportare lo stile dell'oratorio dove i ragazzi sono già presenti?». Da qui si è pensato a qualcosa di concreto da proporre a bambini e ragazzi. Il primo appuntamento domenica 26 marzo: dalle 16.30 in piazzale Verdi i giovanissimi potranno prendere parte ad un pomeriggio di giochi e merenda insieme agli educatori dell'oratorio San Fiorenzo. La data successiva è quella del 14 maggio alle 15.30 in viale Kennedý (a lato del centro commerciale).

Del tutto positivi i pareri degli Amministratori a riguardo dell'iniziativa (presenti in conferenza stampa la vicesindaco Paola Pizzelli e l'assessore alla Cultura Massimiliano Morganti): «C'è un'apertura da parte vostra verso gli altri e questo è sicuramente un bel modo per conoscere e farvi conoscere da nuovi ragazzi» ha detto Pizzelli. Anche Morganti ha elogiato l'iniziativa sottolineando la vicinanza dell'Amministrazione, che patrocina le due giornate, allo staff di educatori  dell'oratorio (ne fanno parte, oltre ai giovani, anche i genitori): «Il vostro intento è quello di condividere con altri bambini il vostro tempo, il vostro stile, in alcuni luoghi della città. Proprio per questo il nostro sostegno c'è e deve continuare».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • San Nicolò, schianto all'incrocio tra un'ambulanza e un'auto: quattro feriti

  • Piacenza e l'Emilia-Romagna in zona arancione: quello che c'è da sapere

  • Animale sulla strada, si ribalta tra il guard rail e il muro di una casa

  • Con la caldaia rotta accendono il gas per scaldarsi, famiglia intossicata

  • In auto centra tre vetture in sosta e si ribalta. Illeso

  • «Noi facciamo sesso, licenziateci tutte». Il Centro Tice prende posizione sul caso della maestra di Torino

Torna su
IlPiacenza è in caricamento