FiorenzuolaToday

Fiorenzuola, presentata la 17esima edizione della "Se Giorni delle rose"

Dopo la presentazione di lunedì scorso, Fiorenzuola si prepara ad accogliere la 17^ edizione della 6 Giorni delle Rose Internazionale, in programma dal 14 al 19 luglio al Velodromo Attilio Pavesi.

Si parte. Dopo la presentazione di lunedì scorso, Fiorenzuola si prepara ad accogliere la 17^ edizione della 6 Giorni delle Rose Internazionale, in programma dal 14 al 19 luglio al Velodromo Attilio Pavesi e preceduta, dal 1° al 3 luglio, dalla Fiorenzuola Talents Cup UIV.

Luogo della presentazione, il Teatro Verdi della città sull’ Arda. Una serata non solo dedicata allo sport: sul palco hanno sfilato le ragazze partecipanti al concorso di bellezza abbinato alla serata e promosso da “Miss Motors”, ovvero “Miss Fiorenzuola2014”.

Una scenografia semplice, due biciclette e due televisori con le foto degli anni passati.

In apertura, un collegamento telefonico con Nando Terruzzi, grande ciclista su pista del passato (anche un oro olimpico nel palmarès) che proprio lunedìha compiuto 90 anni e ha ricevuto in diretta l’applauso del Teatro: “Questo affetto mi commuove, a Fiorenzuola corsi la prima gara che vi si disputò nel Dopoguerra. Ho davvero bellissimi ricordi”.

 Al Verdi è intervenuto, di persona, Marino Vigna, oro a Roma 1960, che ha ricordato “le gare a cui partecipai a Fiorenzuola. In pista però ho corso poco, meno di quanto avrei voluto. È una disciplina fondamentale per la crescita tecnica di ogni ciclista”.

 Marco Villa, ora CT della nazionale, che in carriera ha vinto anche due edizioni della 6 Giorni delle Rose non ha voluto mancare alla serata: “A questa cittadina e al suo Velodromo mi legano bellissimi ricordi. Ora come tecnico la considero sia un banco di prova che una validissima opportunità di crescita per i nostri atleti migliori”.

Dopo una rappresentanza di ex ciclisti, ecco che sul palco sono intervenuti gli atleti di oggi: Jacopo Guarnieri, professionista dell’Astana che ha vinto la 6 Giorni nel 2011, ed Arianna Fidanza, campionessa del mondo Juniores della corsa a punti nel 2013, che giusto un mese prima aveva corso al Velodromo Pavesi, ma anche il campione europeo della madison Liam Bertazzo, intervenuto telefonicamente.

Guarnieri ha anche incoronato la vincitrice del concorso di bellezza Giorgia Giovanelli, diciottenne di Salsomaggiore Terme.

Ospiti della serata anche il presidente dell’Unione Internazionale Velodromi Henrik Elmgreen, il segretario dell’Unione Europea del Ciclismo Enrico Della Casa, il consigliere Fci Corrado Lodi, i presidenti regionali Fci Davide Balboni (Emilia Romagna) e Francesco Bernardelli (Lombardia). 

In platea e poi intervenuti sul palco, il sindaco di Fiorenzuola, Giovanni Compiani, che ha sottolineato “come questa manifestazione riesca a rapportarsi con le altre sparse nelle capitali in giro per il mondo”.

Il direttore del quotidiano “Libertà” Gaetano Rizzuto ha ricordato “la grande famiglia della 6 Giorni. Se tanti atleti, anche di altissimo livello, sentono di farne parte e ne sono felici, significa che Fiorenzuola ha veramente qualcosa di magico”

E questo lo dimostra anche la nuova bici “Fiorenzuola”,  prodotta in qualità di costruttore da Hoy, atleta che ricorda con cuore la pista della Val d’ Arda.

Chiusura per il “padre” della 6 Giorni delle Rose, Claudio Santi, che intervistato dal giornalista Paolo Gentilotti ha toccato vari temi legati al ciclismo su pista, alla sua esperienza personale e, ovviamente, alla manifestazione: “il Velodromo Pavesi può vantare tanti e bellissimi ricordi, che custodiamo con orgoglio, ma senza nostalgia. Perché la nostra volontà è quella di guardare sempre avanti, di organizzare corse per i giovani di oggi, che con grande passione e dignità vivono questo sport e sono portatori di entusiasmo e novità. Ciò che facciamo lo realizziamo con la convinzione che questi ragazzi meritino, nella “nostra” Fiorenzuola, una gara di alto livello tecnico che li ponga al centro dell’attenzione. E ogni anno ci danno soddisfazioni”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ripescata nel Po un'auto con a bordo un cadavere, è Daniele Premi

  • Nuovo decreto e spostamenti tra Regioni e Comuni: cosa si può fare (e cosa no) dal 16 gennaio

  • Cade dalle scale di casa e batte la testa, è grave

  • Frontale tra due auto a Fiorenzuola: tre feriti, uno è gravissimo

  • Brugnello, Rivalta, Vigoleno: Valtrebbia e Valdarda grandi protagoniste a "Linea Verde"

  • Solo in Italia e ricoverato in ospedale a Piacenza, i poliziotti delle volanti si prendono cura del suo cane

Torna su
IlPiacenza è in caricamento