Mercoledì, 17 Luglio 2024
Residenti e imprese / Caorso

Fotovoltaico e condivisione di energia tra cittadini: a Caorso attiva la comunità solare

Terza a nascere in provincia di Piacenza, come premi buoni spesa per supermercati locali e negozi di prossimità. Il progetto

Fotovoltaico e condivisione di energia elettrica tra cittadini, a Caorso nasce la comunità solare. Attualmente 13 – tra residenti e imprese – i partecipanti del comune della Bassa piacentina al Centro per le Comunità Solari, associazione privata senza scopo di lucro (spin-off dell’Università di Bologna) che studia e sviluppa strumenti per accompagnare le famiglie nella transizione energetica.

Terza comunità solare, dopo Cadeo e Alta Val Tidone, ad essere attivata nella provincia di Piacenza, dove altre tre sono in fase di costruzione, a Pontenure, Fiorenzuola e Piacenza. L’iniziativa è partita ufficialmente il 2 maggio scorso, «con l'obiettivo – scrivono Ettore Rossi e Roberto Coroli, referenti della comunità solare caorsana - di ridurre i costi energetici e a promuovere l'uso di fonti rinnovabili, contribuendo alla lotta contro i cambiamenti climatici».

Come funziona - «Il progetto – spiegano - permette di condividere l’energia elettrica prodotta dagli impianti fotovoltaici di alcuni di cittadini (prosumer) con utenti che non li possiedono (consumer). Quando l’energia prodotta dai primi non viene completamente autoconsumata, viene immessa nella rete da cui i secondi la prelevano per utilizzarla. Se l’immissione in rete e il prelievo avvengono nello stesso momento questa energia viene definita “condivisa” e, nel caso della comunità solare, viene misurata e “premiata”: ai prosumer viene riconosciuto un premio di 0,15 euro per ogni kWh condiviso e ai consumer di 0,25 euro per ogni kWh condiviso».

I premi - «I premi – sottolineano i referenti - vengono erogati come buoni spesa attraverso una piattaforma coupon della comunità solare che coinvolge tutti i supermercati locali come anche i negozi di prossimità che desiderano essere coinvolti nella città solare di Caorso. La comunità solare utilizza 28 kW degli impianti domestici di 8 prosumer che condividono l’energia solare con altri 5 consumer. La comunità è aperta a tutti coloro che vogliono partecipare con o senza impianto fotovoltaico. I primi credere in questa nuova opportunità, sono stati il gruppo consiliare Caorso Csx, l’associazione Patto per Caorso il circolo Pd Caorso e il comitato civico “Difendiamo l’ambiente e la salute a Caorso” a cui, in seguito, si sono aggiunti singoli cittadini indipendentemente da appartenenze partitiche».

Tra i punti di forza del progetto – evidenziano – la possibilità di partecipare anche per chi possiede un impianto fotovoltaico “datato” (ovvero costruito prima del 2020), di effettuare lo Scambio Sul Posto, di partecipare con il “Conto Energia”, con impianti fotovoltaici installati con il superbonus 110%. La partecipazione è possibile anche per chi ha già aderito a una Comunità Energetica «mantenendo i punti citati precedentemente, perché Comunità Solare e Comunità Energetiche non sono in competizione fra loro. La stesso vale per chi aderisce ad una Comunità Solare e ha i requisiti può accedere anche ad una Comunità Energetica, usufruendo così di un doppio incentivo».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fotovoltaico e condivisione di energia tra cittadini: a Caorso attiva la comunità solare
IlPiacenza è in caricamento