FiorenzuolaToday

Museo del Velodromo nel mirino dei ladri, colpi da migliaia di euro in pochi giorni

In una sola settimana sparite tre bici storiche Tosi dal museo dedicato ad Attilio Pavesi. Due settimane fa, durante le gare della "Sei giorni delle rose" erano state rubate bici da corsa e ruote ai corridori

Il velodromo di Fiorenzuola

Le biciclette degli atleti e quelle storiche custodite all'interno del Museo Attilio Pavesi al Velodromo di Fiorenzuola, stanno facendo la fortuna dei ladri: nella tarda mattinata di venerdì 27 luglio è avvenuto il secondo furto in una sola settimana. Se nella notte tra martedì 24 e mercoledì 25 i malviventi erano riusciti a sottrarre una bicicletta Tosi esposta all'interno del museo, intorno alle 13.30 di venerdì ne sono sparite altre due.  

Bici preziose, testimoni del tempo, che sono state donate negli anni da sostenitori e sponsor della "Sei giorni delle rose" e che avrebbero solo un valore simbolico e affettivo, dunque non vendibili. Ciò non toglie il disdegno da parte dei membri del consiglio direttivo del Velodromo: due furti in una sola settimana lasciano naturalmente amareggiati tutti, soci, sostenitori e volontari compresi. Intanto dalla direzione del Velodromo proviene la richiesta di "coinvolgere l'Amministrazione comunale per fare un tavolo di organizzazione per la sicurezza dell'impianto", già accolta dall'assessore allo Sport Massimiliano Morganti che garantisce la volontà del Comune di valutare i mezzi più idonei da adottare per tutelare la zona.

Tornado all'ultima intrusione, i ladri, probabilmente potrebbero le stesse persone che avevano colpito già mercoledì notte, avrebbero forzato la porta per introdursi all'interno del museo. È scattato l'allarme ma la banda sapeva cosa prendere: due biciclette storiche targate "Tosi" che probabilmente non erano riusciti a rubare mercoledì, quando intervennero le guardie giurate di Metronotte Piacenza e i carabinieri. Sui fatti hanno provveduto a raccogliere la denuncia i militari dell’Arma della Compagnia di Fiorenzuola, che stanno effettuando tutti gli accertamenti per cercare di risalire alla banda.

A questi furti si aggiungono quelli messi a segno qualche settimana fa durante le gare della "Sei giorni delle rose". In questo caso i ladri avevano rubato due biciclette da diecimila euro l'una, sei ruote per un totale di seimila euro, altre cinque biciclette di cui una da viaggio e una da duemila euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • San Nicolò, schianto all'incrocio tra un'ambulanza e un'auto: quattro feriti

  • Animale sulla strada, si ribalta tra il guard rail e il muro di una casa

  • Con la caldaia rotta accendono il gas per scaldarsi, famiglia intossicata

  • «Noi facciamo sesso, licenziateci tutte». Il Centro Tice prende posizione sul caso della maestra di Torino

  • In auto centra tre vetture in sosta e si ribalta. Illeso

  • Farini, addio al ristoratore Adriano Figoni

Torna su
IlPiacenza è in caricamento