menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Gambarini e Brigati (Cambiamo!): «Villa Verdi non deve chiudere»

Gli esponenti parmensi di “Cambiamo!”: «La Regione e il Ministero intervengano»

«Villa Verdi non deve chiudere. Non possiamo permetterlo e, soprattutto, non possono permetterlo la Regione Emilia Romagna e il ministero dei Beni culturali, che non possono rimanere insensibili all'appello degli eredi del maestro Verdi, in difficoltà nel mantenere aperta la Villa». Lo scrivono in una nota gli esponenti di Cambiamo! Francesca Gambarini, coordinatore regionale, e Nicolas Brigati, bussetano. «Villa Verdi, a Sant'Agata di Villanova, racchiude la vita, la storia e l'eredità di Giuseppe Verdi ed un patrimonio di tutti. Per anni gli eredi del Maestro, senza nessun aiuto da parte delle istituzioni regionali e statali, hanno tenuto in vita il museo - proseguono - . Ora è il momento di dare loro una mano. Giuseppe Verdi ha reso grande l'Italia con opere immortali e tanto ha fatto per il suo territorio, lasciandoci anche un ospedale. Ora tocca a noi fare la nostra parte aiutando gli eredi del Maestro. Ribadiamo però che è assolutamente necessario e urgente un intervento di Regione e ministero se vogliamo che Villa Verdi rimanga patrimonio di tutti».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

«Il giardino di via Negri è un ritrovo di spacciatori»

Attualità

Inps: «Nuovo tentativo di truffa tramite e-mail»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento