Fiorenzuola Today Fiorenzuola d'Arda

Gandolfi conferma la vecchia Giunta: «Squadra serena apprezzata dalla città». Entra Elena Grilli

Confermati Pizzelli, Morganti, Minari e Brauner. Alla new entry Elena Grilli le deleghe a Politiche Giovanili, Pubblica Istruzione e Ambiente. Federico Franchi sarà proposto alla carica di presidente del Consiglio

«Poter fare affidamento su una parte significativa di coloro i quali hanno con me lavorato nei precedenti cinque anni rappresenta di certo un elemento di serenità, visto il forte mandato popolare avuto dai cittadini che, all’evidenza, hanno apprezzato il lavoro mio e della squadra di governo della Città». Così il sindaco di Fiorenzuola Romeo Gandolfi presenta la sua nuova Giunta dopo la rielezione dello scorso 4 ottobre. Nuova si fa per dire perché ad affiancarlo ci saranno ancora per i prossimi cinque anni la vicesindaco Paola Pizzelli e gli assessori Massimiliano Morganti, Marcello Minari e Franco Brauner. Non si è ricandidata a questa tornata elettorale l’ex assessore al Commercio e alle Politiche giovanili Lorenza Rossi, entrata in Giunta nel 2016 e “portacolori” della Lega, poi passata in Fratelli d’Italia. Le sue deleghe al Commercio e a Fiere e mercati sono andate a Marcello Minari mentre quella alle Politiche giovanili alla new entry Elena Grilli, sempre in forza “Lega”. Sarà assessore anche a Pubblica Istruzione e Ambiente.

Un solo assessore dunque per il carroccio che “perde” il presidente del Consiglio comunale: dopo la mancata rielezione dell’ex presidente Andrea Pezzani – alle elezioni del 3 e 4 ottobre ha raccolto 65 voti contro i 118 del 2016 - «è volontà della maggioranza proporre il civico Federico Franchi alla presidenza del Consiglio comunale che, seppure alla prima candidatura, ha raccolto un vastissimo consenso tra i cittadini (305 preferenze, nda)». Due assessori sono di Forza Italia: Paola Pizzelli con deleghe a Servizi Sociali, Disabilità, Politiche della Famiglia, Pari opportunità, Politiche Socio Sanitarie del Distretto di Levante, Sanità; e Marcello Minari con deleghe a Bilancio, Personale, Sviluppo Economico ed Industriale, oltre a Commercio e Fiere e mercati, prima della Rossi. Per Fratelli d’Italia altri due assessori: Massimiliano Morganti con deleghe a Lavori pubblici, Patrimonio, Biblioteca, Cultura, Associazioni, Sport; Franco Brauner alla guida degli assessorati Urbanistica, Edilizia Privata, Viabilità, Agricoltura. Il sindaco Romeo Gandolfi terrà per se le deleghe a Sicurezza Urbana, Immigrazione, Polizia Municipale, Società Partecipate, Protezione Civile, Affari Generali, Formazione e Lavoro.

«Ho voluto formalizzare con una certa rapidità la squadra che mi affiancherà in questo nuovo mandato affidatomi dai cittadini», spiega in una nota il sindaco Romeo Gandolfi rimarcando come «coesione, continuità ed alcuni elementi di novità e freschezza sono i principi che hanno guidato le mie scelte». «Differentemente dallo scorso mandato è mia precisa intenzione sfruttare l’istituto, da noi appositamente introdotto ma sino ad ora poco utilizzato, delle deleghe per progetto da affidare ai consiglieri, non solo ai componenti della giunta». Per la maggioranza entrano in Consiglio anche Barbara Bonetti (235 preferenze alle elezioni), Martina Binelli (213), Paolo Nani (191), Monica Tedeschi (171), Umberto Bergamaschi (141). «Ho convenuto con le forze che compongono la maggioranza consigliare di confermare il ruolo di capogruppo di SiAmo Fiorenzuola nella persona di Martina Binelli, la quale ha già dato prova di saperlo svolgere al meglio» - spiega Gandolfi. Quanto alle deleghe da affidare ai singoli consiglieri il sindaco anticipa che «saranno valorizzate le competenze e le specificità di tutti, in un'ottica inclusiva ma anche di una amministrazione ambiziosa, che richiederà da parte di tutti un voluminoso sforzo per essere all’altezza delle aspettative dei cittadini che ci hanno confermato in modo così marcato alla guida di Fiorenzuola».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gandolfi conferma la vecchia Giunta: «Squadra serena apprezzata dalla città». Entra Elena Grilli

IlPiacenza è in caricamento