FiorenzuolaToday

Pericoli in acqua, giornata di sensibilizzazione tra dimostrazioni e prove pratiche

Sabato 21 luglio la piscina di Fiorenzuola ospiterà la giornata "Acqua amica". Tra corsi e dimostrazioni curate dai volontari di Croce Rossa si potranno conoscere le tecniche di salvamento in acqua

La piscina di Fiorenzuola

L’acqua, lo sappiamo, può essere fonte di rischio. Lo testimoniano alcuni eventi accaduti negli impianti sportivi e lungo i torrenti della nostra provincia. Chiunque però può salvare una vita, basta essere preparati. A fornire le nozioni base, ma fondamentali, delle manovre salvavita e di salvamento in piscine o acque interne saranno gli esperti di Croce Rossa, in particolare gli operatori permanenti di salvataggio in acqua (Opsa), nella giornata dedicata al progetto “Acqua amica”.

Sabato 21 luglio la piscina di Fiorenzuola metterà a disposizione i propri spazi per sensibilizzare la cittadinanza ai pericoli dell’acqua. Tra alcune ore di teoria e altre dedicate alle dimostrazioni pratiche di recupero in acqua della vittima e di rianimazione cardiopolmonare, si potranno apprendere le tecniche utili anche nella vita di tutti i giorni. Nono solo: previsti al pomeriggio anche momenti dedicati al bullismo e all'educazione alimentare. La “regia” della giornata, patrocinata dai Comuni di Fiorenzuola e di Cadeo e dalla società partecipata Fiorenzuola Sport, è affidata alla Comitato provinciale di Croce Rossa.

Il programma è stato presentato in Municipio dagli organizzatori. «Secondo i dati dell’Organizzazione Mondiale della Sanità muoiono annegate ogni anno in tutto il mondo circa 500mila persone. Eventi che non sempre sono fatalità – ha detto il vicepresidente di Cri Piacenza, Pilade Cortellazzi – ma che possono dipendere anche da comportamenti individuali che è bene tenere presente quando si frequentano impianti acquatici o aree di balneazione. Accorgimenti che vogliamo trasmettere alla popolazione, oltre a semplici manovre salvavita utili a chiunque, non solo agli operatori del settore: i minuti in questi casi possono fare la differenza».

«Da sindaco ho aderito subito alla richiesta di Sergio Sartori, uno degli Operatori permanenti di salvataggio in acqua – è intervenuto il sindaco di Fiorenzuola Romeo Gandolfi -. Siamo onorati di condividere questo importante evento per tutta la nostra città: Fiorenzuola non è nuova all’attivismo delle associazioni di volontariato, specie quelle di soccorso». «La piscina di Fiorenzuola è patrimonio di un grande bacino che comprende i comuni limitrofi – ha concluso il sindaco di Cadeo Marco Bricconi -. È per questo motivo, oltre al legame che c’è tra la mia Amministrazione e Croce Rossa Cadeo, che ho deciso di co-patrocinare l’iniziativa. Metterò a disposizione la mia esperienza maturata nel salvamento in ambito natatorio, perché credo nella promozione della cultura della preparazione alla salvaguardia della vita umana. A volte bastano anche solo pochi accorgimenti, se non essere tempestivi e preparati». Le offerte raccolte saranno devolute al Comitato di Piacenza e dedicate all’acquisto di una tavola spinale per il recupero in acqua.

IL PROGRAMMA

10.30-10,35 Presentazione giornata Paola Borrelli

10.35-12.00 Attività per gli addetti ai lavori Presentazione attività OPSA e isole pratiche

  • Dimostrazione di recupero politraumatizzato Presentazione attività MSP e FULL D e isole pratiche
  • Isole pratiche sulle manovre di rianimazione cardiopolmonare
  • Disostruzione delle vie aeree nel lattante, bambino
  • Utilizzo del defibrillatore in età adulta e pediatrica

12.00-12,15 Saluto delle autorità

12.15-12,35 Dimostrazione di salvataggio in acqua Vittima: adulto

Due assistenti bagnati eseguono recupero della vittima, RCP e defibrillazione

Preambolo e commenti: Marco Bricconi e Istruttore CRI

15,00-17,00 Formazione (per la popolazione) Presentazione attività Area 5: Cyberg prevalentemente ai giovani).

Isole pratiche sulle manovre di rianimazione cardiopolmonare

Disostruzione delle vie aeree nel lattante, bambino, adulto

Utilizzo del defibrillatore in età adulta e pediatrica

17.00-17.30 Dimostrazione di salvataggio in acqua

Vittima: bambino di 10 anni

Preambolo e commenti: Marco Bricconi e Istruttore CRI

Intervento di soccorritori occasionali

17.30 Chiusura evento

Ringraziamenti: Paola Borrelli, Delegato Obiettivo Strategico 1

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • San Nicolò, schianto all'incrocio tra un'ambulanza e un'auto: quattro feriti

  • Animale sulla strada, si ribalta tra il guard rail e il muro di una casa

  • Con la caldaia rotta accendono il gas per scaldarsi, famiglia intossicata

  • «Noi facciamo sesso, licenziateci tutte». Il Centro Tice prende posizione sul caso della maestra di Torino

  • In auto centra tre vetture in sosta e si ribalta. Illeso

  • Farini, addio al ristoratore Adriano Figoni

Torna su
IlPiacenza è in caricamento