FiorenzuolaToday

Il Fiorenzuola sprofonda all'ultimo posto in classifica: 0-0 contro Monza

Sereni Francesco

Il Fiorenzuola non va oltre al pareggio col Monza e precipita all’ultimo posto in classifica a pari punti col Sondrio, vincitore per 4 a 1 sulla Grumellese. Sicuramente contro la quinta in classifica non era una partita facile, ma alla luce di quanto visto in campo al Fiorenzuola va rimproverato di non averci provato abbastanza, soprattutto dopo l’espulsione di Cattaneo, che ha regalato la superiorità numerica a Sessi e compagni per una buona mezz’ora di partita. Poche azioni da gol e poche idee nella manovra rossonera hanno creato una partita avara di emozioni, con il Monza più impegnato a difendersi e a chiudere tutti gli spazi anziché pensare ad attaccare.

Mantelli deve fare a meno dello squalificato Volpe e degli infortunati Comune, Corso e Kisaku. Il neo acquisto Franchini va in Tribuna poiché, regolamenti alla mano, non potrà essere schierato prima del 13 Dicembre. In partenza scendono in campo Corradi tra i pali; Sereni, Piva, Fogliazza e Mameli a formare la linea difensiva; Masseroni, Sessi e Petrelli a centrocampo; con Guglieri avanzato a supporto delle due punte Morga e Girometta. Il Monza risponde con un classico 4-3-3. 

Nonostante il Fiorenzuola sia alla disperata ricerca di punti ed il Monza abbia bisogno di una vittoria per rimanere ancorato ai piani alti della classifica, l’incontro stenta a decollare e nessuna delle due formazioni prende in mano la partita. Al 20’ Petrelli è costretto ad uscire in barella per un infortunio alla spalla, dopo essere caduto male. Al suo posto entra Pighi, che va a prendere il posto di Guglieri, con quest’ultimo arretrato in mediana. La prima vera azione da gol degna di nota si registra nel finale di tempo, quando Guglieri, il migliore tra i suoi, dalla sinistra pennella in area un pallone d’oro, ma nessuno degli attaccanti fiorenzuolani riesce a dare la zampata vincente. Sul cambio di fronte D'Errico tira dalla distanza, ma Corradi fa buona guardia. Nella ripresa il Monza sembra più reattivo e si rende pericoloso in un paio di occasioni con il solito D'Errico, che prima protesta per un presunto fallo da rigore, poi libera un potente tiro che esce di un soffio. La più limpida azione da gol della partita è targata Monza: al 64' D'Errico, su punizione dal limite, centra in pieno il palo interno a portiere battuto. Poco dopo per una gomitata a Girometta, il capitano biancorosso Cattaneo viene espulso ed il Monza resta in dieci uomini. Ci si aspetta la reazione del Fiorenzuola ed invece sono i lombardi a spingere maggiormente. D'Errico, il migliore tra i suoi, tira dalla distanza e per poco non beffa Corradi. Negli ultimi minuti Girometta e compagni tentano l’assalto finale, costringendo il Monza a rinchiudersi nella propria metà campo, senza peraltro correre mai grossi rischi. Il triplice fischio dell’arbitro ed il risultato del Sondrio ufficializzano l’ultimo posto in classica ed il buio in cui è sprofondato il Fiorenzuola. 

Fiorenzuola: Corradi, Sereni, Mameli, Petrelli (19' Pighi), Piva, Fogliazza, Masseroni, Sessi, Girometta, Guglieri, Morga (83' Ferrari). All. Mantelli

Monza: Radaelli, Sokoli, Cochis, Comentale (79' Lombardi), Molnar, Cattaneo, Tripsa (68' Perini), Romeo, Soragna, D'Errico, Grandi (70' Spampatti). All. Delpiano

Arbitro: Cusanno di Chivasso (Castellaneta-Anfaiha)

Ammoniti: Sereni (F), D'Errico (M), Morga (F), Romeo (M).

Espulsi: al 66' Cattaneo (M) per fallo violento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ripescata nel Po un'auto con a bordo un cadavere, è Daniele Premi

  • Nuovo decreto e spostamenti tra Regioni e Comuni: cosa si può fare (e cosa no) dal 16 gennaio

  • Frontale tra due auto a Fiorenzuola: tre feriti, uno è gravissimo

  • Brugnello, Rivalta, Vigoleno: Valtrebbia e Valdarda grandi protagoniste a "Linea Verde"

  • L'Emilia-Romagna resta arancione, firmato il nuovo Dpcm

  • «Disobbedire e aprire i locali? Non ha senso. La vera protesta sarebbe chiuderli: stop a delivery e asporto»

Torna su
IlPiacenza è in caricamento