FiorenzuolaToday

Istituto Mattei, dal 18 novembre la mostra “Sfere, Bolle, Palle, Globi” a cura degli studenti del Liceo

Fulcri del percorso sono 20 pannelli espositivi che vogliono offrire al visitatore suggestioni e stimoli suscitando domande e curiosità e una serie di tavoli interattivi su cui vengono proposte attività laboratoriali

La palazzina dell'Istituto Mattei

Anche quest’anno alunni e docenti del Liceo scientifico, fedeli ad una ormai collaudata tradizione propongono alle scuole e alla cittadinanza un’interessante mostra didattica dal titolo “Sfere, Bolle, Palle, Globi”. La mostra è stata ideata e realizzata dalla Association pour la Création de la Cité des Géométries di Maubeuge, in Francia. L’idea di realizzarne un’edizione italiana è della Fondazione Marino Golinelli, in collaborazione con ForMATH Project. Fulcri del percorso sono 20 pannelli espositivi che vogliono offrire al visitatore suggestioni e stimoli suscitando domande e curiosità e una serie di tavoli interattivi su cui vengono proposte attività laboratoriali. Al centro dell’esposizione verrà allestito  uno spazio in cui i ragazzi delle due quinte in veste di tutor/animatori coinvolgeranno i visitatori in giochi ed esperimenti legati ai temi affrontati dalla mostra, stimolando il pubblico con domande ed aiutandolo a trovare le risposte. Quale scopo si prefigge la mostra? Lo illustra la promotrice dell’evento, professoressa Mariacristina Incerti: «La mostra si prefigge di invitare i fruitori  a leggere le forme della natura con occhio matematico, permettendo un viaggio tra le bellezze dell’arte e il rigore della scienza avente per pretesto narrativo la forma sferica, e per filo conduttore le bolle di sapone. I ragazzi e gli adulti saranno accompagnati alla scoperta delle leggi che regolano la natura, e i suoi comportamenti attraverso una serie di domande, le cui risposte trovano applicazione nei più svariati ambiti: dall’architettura, alla biologia, all’economia dei materiali». L’inaugurazione si terrà sabato 18 novembre alle ore 10 in Aula Bergamaschi con il contributo della dottoressa Fabrizia Salerni del Dipartimento di Fisica Università di Parma. Per prenotazioni è possibile contattare la segreteria didattica (0523.942018 / 0523.983324), La mostra è aperta dal lunedì al venerdì dalle 8,30 alle 12,30 su appuntamento, mentre il sabato e la domenica ad ingresso libero dalle 10 alle 12 e il pomeriggio dalle 15 alle 18.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le spaccano la faccia contro una cancellata per rapinarla della borsa

  • Carla non ce l'ha fatta, il suo alpino Stefano la piange dopo la serenata davanti all'ospedale

  • Scaraventano un cancello contro la polizia per scappare dopo il colpo: quattro arresti

  • Cacciatore cade in un dirupo e muore

  • Cene e ritrovi clandestini in due locali, blitz della finanza: multa per tutti e attività sospesa

  • Nuova ordinanza della Regione: aperti i negozi nei festivi. Ma si rimane in fascia arancione

Torna su
IlPiacenza è in caricamento