menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto di repertorio

Foto di repertorio

L'avanzo di Amministrazione per la manutenzione dell'asilo dei "Gelsi" e del cimitero di San Protaso

Risorse anche per la manutenzione del patrimonio e l'acquisto di attrezzature per la polizia Locale

L’avanzo di Amministrazione non servirà più a coprire lo squilibrio di bilancio ipotizzato a luglio. «Si sono registrate economie di spesa, abbiamo introitato la restate parte del contributo del fondo per il funzionamento per gli Enti locali, erogato dallo Stato ad aprile per fronteggiare il Covid, e ora gli oltre 495mila euro che erano stati accantonati si possono destinare a diversi interventi» - ha spiegato l’assessore al Bilancio, Marcello Minari, nell’ultima seduta del Consiglio comunale. «Avrei voluto utilizzare l’avanzo già a luglio ma non l’abbiamo fatto per prudenza come dettato anche dalle linee del Governo», ha aggiunto il sindaco Romeo Gandolfi.

Di questi, quattromila euro sono vincolati per l’acquisto di attrezzature per la difesa personale, richieste dagli agenti della polizia Locale. «I restanti 377mila e quattrocento euro saranno così suddivisi: centosessanta euro per attrezzature informatiche, 15mila euro per attrezzature e calzature per i dipendenti del settore dei lavori pubblici, 164mila euro per la manutenzione straordinaria del cimitero di San Protaso, 65mila per quella della scuola materna “I Gelsi”, 22mila euro per la sostituzione del centralino in Municipio, millecinquecento per attrezzature per i servizi demografici, 20mila per la manutenzione dell’impianto scenografico del teatro “Verdi”, 89mila per la manutenzione straordinaria del patrimonio. 114mila euro saranno tenuti da parte in via cautelativa e per il momento non vengono impegnati». Per quanto riguarda i lavori all’asilo “I Gelsi” sono «necessari interventi soprattutto all’esterno dei locali», ha spiegato Minari mentre l’assessore ai Lavori pubblici Massimiliano Morganti, ringraziando gli uffici «per l’impegno nell’applicare di corsa l’avanzo», ha aggiunto: «L’Amministrazione “Gandolfi” è stata chiamata ad intervenire più volte su problematiche ataviche che interessano la struttura».

L’assessore al Bilancio ha poi illustrato alcune delle variazioni più significative dell’assestamento dei conti. «Si sono registrate variazioni nei capitoli del personale in quanto si sono bloccate le assunzioni a causa dell’emergenza sanitaria. Non abbiamo potuto colmare i pensionamenti o i trasferimenti a causa dell’impossibilità di portare avanti alcune prove selettive dei concorsi pubblici. Meno 20mila euro per le spese per l’erogazione di pasti agli anziani: si è cercato di portare queste persone ad usufruire dei centri diurni dove, oltre al pasto, possono avere un servizio completo». Segno negativo (30mila) anche per le sanzioni amministrative (regolamenti) e meno 40mila euro per la gestione dei verbali: sono spiccate meno multe e quest’anno il comando ha preferito gestire in economia la stampa e la spedizione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento