menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La messa sul monte Santa Franca tra droni e satelliti

Oltre 1.300 le persone che hanno seguito l’evento in diretta da diversi Paesi del mondo

Da ricordare questa edizione della festa di Santa Franca che, per le conseguenze della pandemia, ha visto necessariamente una ridotta presenza di persone sul posto rispetto agli anni precedenti. Il lavoro dei tanti volontari impegnati (Pro Loco, Ass. Alpini, Casa S. Franca, Avis, Croce Verde) ha consentito di accogliere in completa sicurezza le persone che hanno raggiunto il prato davanti alla chiesa dedicata alla santa piacentina che proprio in quei luoghi si era ritirata in preghiera. E in conseguenza dei limiti imposti dal Covid, Morfasso Tv ha messo a disposizione le proprie strutture per trasmettere in diretta la funzione religiosa, appoggiandosi – per la prima volta nella storia – ai satelliti per inviare le immagini in ogni luogo del globo, visto che sul  monte la connettività dati dei providers telefonici è limitata.

L’altra grande novità è stata la presenza di una dozzina di piloti volontari di Rescue Drones Network (l’associazione nata proprio a Piacenza), provenienti appositamente da Liguria, Lombardia ed Emilia Romagna, che con i loro droni hanno consentito di trasmettere in diretta anche le immagini dall’alto, particolarmente suggestive in questo evento: per loro si trattava anche di una importante occasione di sperimentazione ed addestramento per il monitoraggio degli eventi di massa, soprattutto in aree con difficile connettività dati e non hanno mancato di testimoniare il loro apprezzamento per un luogo certamente magico.

Oltre 1.300 le persone che hanno seguito l’evento in diretta da diversi Paesi del mondo con vari emigrati piacentini che hanno prontamente inviato messaggi di gratitudine dal Canada, dagli USA, dall’Inghilterra e dalla Francia.

Don Jean Laurent, che ha celebrato la Santa Messa, ha sottolineato come la tecnologia possa ora come più che mai avvicinare le persone che hanno impossibilità di recarsi nei luoghi di culto a loro molto cari come il monte Santa Franca.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Come apparecchiare la tavola: le regole del galateo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento