FiorenzuolaToday

La storia di Vittoria Giunti presentata dallo scrittore Gaetano Alessi

Nell'auditorium San Givanni a Fiorenzuola, oltre ai cittadini sono intervenuti l'assessore all'Ambiente Sara Felloni, promotrice dell'incontro, e l'assessore alla Cultura Augusto Bottioni

LA copertina del libro

Nei giorni scorsi lo scrittore e giornalista Gaetano Alessi, per presentare il suo libro dedicato alla partigiana Vittoria Giunti.

Nell' auditorium San Givanni, oltre ai cittadini sono intervenuti l'assessore all'Ambiente Sara Felloni, promotrice dell'incontro, e l'assessore alla Cultura Augusto Bottioni.

Alessi ha dedicato il libro dedicato a Vittoria Giunti, partigiana, componente della commissione per il voto alle donne, fiorentina, ma primo sindaco donna in Sicilia, nel 1956. Studiosa ed insegnante universitaria di matematica fu ispiratrice dei movimenti di emancipazione femminile nell'isola e strenua oppositrice della mafia e dell'ingiustizia. L'esempio di Vittoria fece scaturire una genuina azione innovativa da parte dei giovani di un piccolo paese. Da qui partì un movimento che si concretizzò in un giornale capace di rompere il muro di silenzio ed omertà e di contribuire a smascherare la criminalità organizzata, a spiegare le logiche ed i meccanismi con cui si muove. Uno strumento di conoscenza che ha permesso di combatterla. Una criminalità che nasce nel meridione, ma che è capace di reinventarsi e riproporsi, sotto diverse forme, anche al nord, nell'Emilia Romagna.

Il libro è stato scritto perché chi legge trovi la scintilla per non omologarsi è guardare oltre la siepe.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ripescata nel Po un'auto con a bordo un cadavere, è Daniele Premi

  • Nuovo decreto e spostamenti tra Regioni e Comuni: cosa si può fare (e cosa no) dal 16 gennaio

  • Cade dalle scale di casa e batte la testa, è grave

  • Frontale tra due auto a Fiorenzuola: tre feriti, uno è gravissimo

  • Brugnello, Rivalta, Vigoleno: Valtrebbia e Valdarda grandi protagoniste a "Linea Verde"

  • Solo in Italia e ricoverato in ospedale a Piacenza, i poliziotti delle volanti si prendono cura del suo cane

Torna su
IlPiacenza è in caricamento