FiorenzuolaToday

Ladri nella sede Avis di Alseno e all'asilo, danni per mille euro: «Ci hanno tolto sorriso e speranza»

Odiosa incursione nella notte del 29 settembre nella sede Avis di Alseno in via Turati. Alcuni ladri hanno scassinato la porta di ingresso dopo aver cercato di forzare le finestre e sono penetrati all'interno rovistando ovunque in cerca di soldi

La sede Avis di Alseno

Odiosa incursione nella notte del 29 settembre nella sede Avis di Alseno in via Turati e nell'asilo attiguo. Alcuni ladri hanno scassinato la porta di ingresso dopo aver cercato di forzare le finestre e sono penetrati all'interno rovistando ovunque in cerca di soldi. Sul posto in pochi minuti sono arrivati i carabinieri di Fiorenzuola e le guardie giurate di Metronotte Piacenza, ma dei ladri non c'era più traccia, non avendo trovato nulla di valore erano scappati in fretta e furia. I danni ai serramenti e agli arresi ammontano quasi a mille euro fanno sapere dall'Avis: «Con grande dispiacere e rammarico abbiamo fatto l’inventario dei danni arrecati alla nostra sede. Come già detto in altre occasioni il furto ci ha privato della cosa più grande che la nostra associazione possiede: il sorriso e la speranza. Non abbiamo valori economici in sede ma la ricchezza della nostra associazione sta nel lavoro che svolgiamo ogni giorno. E’ sempre molto triste e scoraggiante dover affrontare questi spiacevoli episodi. I nostri tesori sono distribuiti con cura in ogni casa e in ogni nostro amico e non sono derubabili. Ci dispiace dover rieffettuare una conta dei danni e dover impiegare dei fondi per riparare i serramenti a discapito di iniziative per i nostri ragazzi e dei nostri concittadini». All'asilo i ladri sono riusciti a rubare 200 euro custoditi in un cassetto. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • «Noi non ce l’abbiamo fatta». Dopo 15 anni di attività la trattoria finisce in “svendita”

  • Ripescata nel Po un'auto con a bordo un cadavere, è Daniele Premi

  • Nuovo decreto e spostamenti tra Regioni e Comuni: cosa si può fare (e cosa no) dal 16 gennaio

  • Per 30 anni in prima linea, il 118 piange Antonella Bego. «Perdiamo una professionista e un'amica»

  • Frontale tra due auto a Fiorenzuola: tre feriti, uno è gravissimo

  • L'Emilia-Romagna resta arancione, firmato il nuovo Dpcm

Torna su
IlPiacenza è in caricamento