FiorenzuolaToday

«Troppe infiltrazioni causate dalla pioggia», rifatto il tetto dell'asilo dei "Gelsi"

Il sindaco Gandolfi: «Abbiamo riconsegnato un edificio con più decoro e sicurezza». E in estate lavori per una scuola elementare sempre più antisismica

Una parte della nuova copertura

Il 2019 è iniziato con una sorpresa per i piccoli della scuola materna dei “Gelsi” di via Braibanti a Fiorenzuola. «Abbiamo riconsegnato all’Istituto Comprensivo – ha detto il sindaco Romeo Gandolfi - un edificio con più decoro e sicurezza, segno che la nostra Amministrazione è attenta ai bisogni dei cittadini, specialmente a quelli dei giovani. La scuola materna era stata inaugurata nel 2007 e già oggetto di piccole manutenzione nei primi mesi di insediamento della Giunta nel 2016».  I lavori, costati 28mila euro ai quali si sono aggiunte opere di tinteggiatura per più di tremila euro, sono stati eseguiti durante le vacanze natalizie a scuola chiusa e hanno riguardato il tetto dell’edificio, «per ovviare alle copiose infiltrazioni d'acqua» - ha spiegato il sindaco. Si è provveduto al completo rifacimento della copertura piana, prima costituita da pannelli in lana di legno e guaina bituminosa; ora sostituiti da una struttura di pannelli isolanti ricoperti da lastre ondulate in alluminio.

In estate lavori per una scuola elementare sempre più antisismica

Gli interventi nelle scuole di Fiorenzuola proseguiranno anche nei prossimi mesi. In particolare la Giunta ha approvato di recente il programma della messa in sicurezza e dell’adeguamento sismico che verranno eseguiti tra giugno e luglio nel plesso San Giovanni Bosco, sede della scuola elementare. «Nel dettaglio si procederà al rinforzo dei muri portanti e all’allargamento delle porte», spiega l’ingegnere dell’ufficio Tecnico del Comune Luigi Galantin che aggiunge: «La scuola di per sé è già sicura, avevamo già messo mano due anni fa su alcune parti della struttura, ma con questa serie di lavori andremo a ridurre maggiormente la vulnerabilità sismica della scuola». Sarà l’ala est ad essere interessata da questa serie di interventi che verranno effettuati nei mesi estivi per non intralciare l’attività didattica. La spesa complessiva si aggirerebbe attorno a 190mila euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • San Nicolò, schianto all'incrocio tra un'ambulanza e un'auto: quattro feriti

  • Animale sulla strada, si ribalta tra il guard rail e il muro di una casa

  • Con la caldaia rotta accendono il gas per scaldarsi, famiglia intossicata

  • «Noi facciamo sesso, licenziateci tutte». Il Centro Tice prende posizione sul caso della maestra di Torino

  • In auto centra tre vetture in sosta e si ribalta. Illeso

  • Farini, addio al ristoratore Adriano Figoni

Torna su
IlPiacenza è in caricamento