rotate-mobile
Fiorenzuola Today Fiorenzuola d'Arda

«Nuova area logistica alla Barabasca: con gli oneri costruiamo le nuove scuole»

Una cordata di proprietari terrieri locali ha presentato una proposta progettuale. Con gli oneri di urbanizzazione si potranno costruire le nuove scuole e costruire le nuove sedi di polizia Locale e protezione civile

Il comunicato della Giunta

A fronte del forte impegno assunto in campagna elettorale di realizzare il nuovo plesso scolastico elementare, il Sindaco di Fiorenzuola Romeo Gandolfi, proprio ad ottobre riconfermato alla guida della città con un vasto consenso, non ha fatto attendere atti ufficiali proprio per perseguire questo ambizioso risultato. L’Amministrazione comunale, infatti, ha provveduto all’avvio contestuale di due diverse procedure che hanno come scopo la fattiva realizzazione delle nuove scuole. In particolare il Comune ha aperto una manifestazione di interesse per la individuazione di un terreno da acquistare specificatamente quale nuova sede delle scuole, determinando già in fase istruttoria i criteri principali necessari. I privati dovranno quindi avanzare, se interessati, proposte di aree all’interno del centro abitato. Per il Sindaco Gandolfi infatti “una nuova scuola non può essere realizzata se non correttamente incardinata nel tessuto urbano esistente, deve rispondere ai requisiti energetici che i tempi e le sfide del futuro richiedono, occorre che venga pensata in senso polivalente, con spazi adeguati anche per mensa, palestra e biblioteca”.

Nuove scuole Fiorenzuola progetto-2

La seconda procedura avviata riguarda il più vasto e complesso sviluppo dell’area nei pressi dell’autostrada, ovvero la cosiddetta Barabasca “Careco”, per la quale, verso della fine di settembre, una cordata di proprietari terrieri locali ha presentato una proposta progettuale tanto complessa quanto ambiziosa. Quest’ultimi hanno richiesto in forza della classificazione già presente dal 2009 sui territori di loro proprietà, cioè quelli ricompresi tra la TAV, l’autostrada ed il torrente Arda, la possibilità tramite procedura ex art. 8 del D.P.R. n. 160/2010 di avviare allo sportello SUAP del Comune di Fiorenzuola un progetto in variante specifica al PSC ed al RUE. Detta procedura, nei fatti, condurrà alla completa attuazione di circa 240mila metri quadrati, con l’insediamento di un mix di attività produttive, di logistica avanzata, e di ampie compensazioni ambientali. Nel progetto presentato a settembre, oltre alle vaste ricadute occupazionali con una stima di nuovi occupati ricompresa tra i 700 ed i 1000 nuovi addetti, quale contropartita per il Comune i proponenti si impegnano, tra i diversi oneri a loro carico, ad accollarsi la progettazione proprio delle nuove scuole elementari. “L’avvio di questo percorso – spiega il Sindaco Gandolfi – che ha caratteristiche di elevata complessità e durata, rappresenta un concreto passo avanti per la realizzazione delle nuove scuole, sia per l’indispensabile acquisizione di un progetto qualificato che, è bene rimarcarlo, ha costi tutt’altro che contenuti per la sua stesura, sia per la prospettiva di incamerare importanti oneri di urbanizzazione necessari a finanziare la realizzazione stessa delle scuole”.

Tra gli impegni assunti dai proponenti l’iniziativa si ravvisano inoltre le progettazioni della riqualificazione del Parco Lucca, della nuova sede della Polizia Municipale, di una struttura di servizio alla Protezione Civile, oltre alla realizzazione della pista ciclopedonale Fiorenzuola Cortemaggiore ed al miglioramento della viabilità complessiva che riguarda i due comuni con la introduzione di una rotonda. Per Gandolfi “la decisa accelerazione per addivenire alla realizzazione delle nuove scuole, ma anche lo sviluppo economico del territorio con l’arrivo di nuove aziende, unitamente al progetto per Parco Lucca e non solo, rappresentano il nostro impegno per dare gambe e fiato al programma elettorale con il quale, solo due mesi fa, ci siamo presentati ai cittadini di Fiorenzuola. Per questo motivo, al di là delle complessità burocratiche, abbiamo intenzione di procedere con <>, come siamo stati abituati a fare nei precedenti cinque anni di mandato”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«Nuova area logistica alla Barabasca: con gli oneri costruiamo le nuove scuole»

IlPiacenza è in caricamento