menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

«Per l'ospedale di Fiorenzuola scelta poco lungimirante»

Foti: «La decisione di procedere all’abbattimento della struttura esistente e la costruzione del blocco B non è stata lungimirante, visto che il cantiere è sotto sequestro da parte dell'autorità giudiziaria e che difficilmente i ritardi accumulati potranno essere recuperati»

“Il tema dell'abbattimento di parte dell'ospedale di Fiorenzuola e la conseguente costruzione del ‘blocco B’” è stato al centro del dibattito per tutto il 2014, con “forti contrapposizioni” sulle soluzioni assunte, abbattimento e ricostruzione, al posto del recupero della struttura. A segnalarlo è Tommaso Foti (Fdi-An) in un’interrogazione rivolta alla Giunta regionale, dove riferisce che “la decisione di procedere all’abbattimento della struttura esistente e la costruzione del ‘blocco B’ non è stata lungimirante”, visto che il cantiere è sotto sequestro da parte dell’autorità giudiziaria dal 19 febbraio 2015 per un’”accertata contaminazione di parte dell’area” e che “difficilmente i ritardi accumulati potranno essere recuperati”. Ricordando che “in piena campagna elettorale il gotha regionale, con in testa il presidente Stefano Bonaccini e l’assessore Paola Gazzolo, parteciparono alla posa della prima pietra” della nuova struttura, Foti stigmatizza il fatto che i lavori slitteranno di parecchi mesi in avanti rispetto alla data di conclusione prevista, fissata per il 2017, e pone l’attenzione sui “problemi di funzionalità dell'attività ospedaliera, parte della quale è stata dirottata su altre strutture ospedaliere, a partire dal Polichirurgico di Piacenza, oggi in evidente difficoltà a dovere far fronte ad un'emergenza che va oltre la ragionevolezza”. Il consigliere vuole quindi conoscere quali iniziative intenda assumere la Giunta per accertare l'effettivo stato dell'area del cantiere, quali tempi saranno necessari per concludere l'attività di bonifica e se si intenda richiedere all'Ausl di Piacenza un quadro attendibile dei tempi di esecuzione dei lavori previsti e quindi quando il ‘blocco B’ potrà essere utilizzato. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Nell'ultima settimana contagi in calo del 33% nel Piacentino

  • Attualità

    A Ottone una via dedicata alla Giornata della Memoria

  • Cronaca

    Covid-19, altri 83 nuovi casi e sei decessi nel Piacentino

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento