FiorenzuolaToday

Davanti ai figli picchia l'ex marito e i carabinieri con una chitarra, arrestata

Una romena di 29 anni è stata arrestata dai carabinieri ad Alseno per violenza e resistenza a pubblico ufficiale nella serata del 21 gennaio al termine di una furibonda lite famigliare: la donna fuori di sé e davanti ai figli piccoli, ha picchiato i militari e l'ex marito

Immagine di repertorio

Una romena di 29 anni è stata arrestata dai carabinieri di Fiorenzuola per violenza e resistenza a pubblico ufficiale nella serata del 21 gennaio al termine di una furibonda lite famigliare, nella sua casa ad Alseno. La donna, processata per direttissima, è tornata in libertà e il processo è stato rinviato.  I militari erano stati chiamati dall'ex marito della donna, un 38enne suo connazionale che riferiva di essere stato contattato poco prima dai due figli piccoli che gli avevano chiesto aiuto perché la madre, con la quale vivono, era fuori di sé. I carabinieri e il 38enne si sono precipitati nella loro abitazione e dopo qualche minuto sono stati picchiati dalla donna, ubriaca, con una chitarra e con altri oggetti. I militari, non senza fatica, l'hanno bloccata, portata in caserma e arrestata. Sono ancora in corso accertamenti per capire cosa la donna possa aver fatto ai due figli piccoli. Il giudice Gianandrea Bussi, al termine del processo, ha rimesso la donna in libertà, come era stato chiesto dal pm Monica Bubba e dall’avvocato Francesco Monica. Il difensore ha sottolineato come la donna sia incensurata, abbia un lavoro regolare, una casa e debba accudire i due figli. La difesa ha anche sottolineato che l’obiettivo della donna non erano i carabinieri, ma l’ex marito.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Carla non ce l'ha fatta, il suo alpino Stefano la piange dopo la serenata davanti all'ospedale

  • Cacciatore cade in un dirupo e muore

  • Cene e ritrovi clandestini in due locali, blitz della finanza: multa per tutti e attività sospesa

  • «Noi facciamo sesso, licenziateci tutte». Il Centro Tice prende posizione sul caso della maestra di Torino

  • Nuova ordinanza della Regione: aperti i negozi nei festivi. Ma si rimane in fascia arancione

  • Le spaccano la faccia contro una cancellata per rapinarla della borsa

Torna su
IlPiacenza è in caricamento