FiorenzuolaToday

Lega: «No alla fusione tra San Pietro in Cerro e Monticelli»

Il commissario provinciale della Lega interviene in merito al referendum indetto per il 25 novembre, sulla fusione ad incorporazione tra i due Comuni della Bassa

Il municipio di Monticelli

«Ho diversi dubbi su questa fusione anomala tra Monticelli e San Pietro in Cerro». Interviene così il commissario provinciale della Lega, Corrado Pozzi, in merito al referendum indetto per il 25 novembre, sulla fusione ad incorporazione tra i due Comuni della Bassa. «Prima di tutto sarebbe una vera e propria incorporazione mai attuata in Regione, che vede, per altro, coinvolto il Comune San Pietro che, tra pochissimi mesi, dovrà votare il nuovo sindaco. Poi le informazioni sui fondi, che dovrebbero arrivare nei prossimi anni, non sono precise, anzi».

«Tali somme si legano al numero di fusioni che si attueranno nei prossimi anni e diminuiscono proporzionalmente più alto è il numero delle fusioni - continua il commissario provinciale del Carroccio -. Tutto si lega ad un tema molto più importante che è quello della necessità d'ascoltare i cittadini. Quest'ultimi lamentano, giustamente, il non coinvolgimento in una scelta, che, per San Pietro in particolare, vedrà la scomparsa del Comune e l'annullamento della sua storia deciso 'a tavolino'. Seguendo la via di un confronto, con modi e tempi adeguati, si sarebbero anche potuti risparmiare soldi pubblici investiti in studi di fattibilità e referendum».

«Siamo, quindi, come movimento e, come sempre, vicino alla voce dei cittadini e del comitato che si è costituito per bloccare la procedura dei consigli comunali. Per tutte queste ragioni chiediamo ai residenti di votare NO al quesito referendario. In futuro, dopo le prossime elezioni amministrative si potrà aprire un dialogo serio, costruttivo e democratico con la popolazione».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le spaccano la faccia contro una cancellata per rapinarla della borsa

  • Scaraventano un cancello contro la polizia per scappare dopo il colpo: quattro arresti

  • Cacciatore cade in un dirupo e muore

  • L'annuncio di Bonaccini: «La regione torna “zona gialla” da domenica»

  • Cene e ritrovi clandestini in due locali, blitz della finanza: multa per tutti e attività sospesa

  • Il divieto di spostamento tra comuni non piace a nessuno: «Così non potranno vedersi genitori e figli»

Torna su
IlPiacenza è in caricamento