menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
(Repertorio)

(Repertorio)

Ruba un cellulare al bar e aggredisce i carabinieri. Arrestata

Fiorenzuola, in manette una 46enne pregiudicata bloccata dai carabinieri del Radiomobile davanti a un bar del centro. In casa anche della refurtiva

E’ finita in manette dopo aver aggredito i carabinieri davanti a un bar. Inoltre in casa sua sono stati trovati un cellulare, documenti di identità e una carta di credito rubati. La protagonista è una pregiudicata 46enne di Fiorenzuola, nota anche come tossicodipendente, che poco dopo mezzanotte di sabato 24 settembre è stata arrestata dai carabinieri del Nucleo radiomobile di Fiorenzuola davanti a un bar di via Trieste. A chiamare il 112 è stata una donna alla quale era stato appena rubato il telefonino mentre era seduta a un tavolo del locale pubblico, e sospettava che c’entrasse la 46enne. La quale, ubriaca, ha accolto i carabinieri al loro arrivo con insulti, colpendone uno al volto e ferendolo leggermente.

La donna è stata ammanettata e portata in caserma. Per lei sono scattate le manette per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale. I militari della Compagnia di Fiorenzuola però hanno dato un’occhiata anche a casa sua, trovando non solo il telefonino che era stato rubato poco prima, ma anche delle carte di identità e una carta di credito che risultavano rubati o smarriti. Per questo è stata indagata anche per furto e ricettazione.
Processata per direttissima in Tribunale a Piacenza (in aula il pm Monica Bubba e il giudice Gianandrea Bussi) è stata condannata a nove mesi di reclusione con la sospensione della pena.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Nell'ultima settimana contagi in calo del 33% nel Piacentino

  • Attualità

    A Ottone una via dedicata alla Giornata della Memoria

  • Cronaca

    Covid-19, altri 83 nuovi casi e sei decessi nel Piacentino

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento