FiorenzuolaToday

Sabato 1 giugno lettura condivisa di racconti, poesie e pagine di libri al caffè letterario

Al caffè letterario dell'ospedale di Fiorenzuola verrà letto in anteprima l'ultimo racconto inedito del ghost writer Shaktidevi, il primo di una serie di racconti illustrati ambientati nella cittadina della Valdarda

(Repertorio)

Sabato 1 luglio ore 17.30 presso il Caffè letterario del bar dell’ospedale, pubblica lettura di poesie, racconti brevi e presentazione di libri e autori. Se scrivi poesie e racconti brevi e vuoi condividerli con chi le apprezza partecipa a questa iniziativa. Se non hai letto in pubblico i tuoi scritti è un'occasione da non perdere, non ci saranno giudici ad ascoltare ma appassionati dello scrivere, dell'esprimere le proprie emozioni, la propria visione della realtà, i propri desideri...

Tutti i racconti e le poesie letti dai loro autori all'incontro verranno pubblicati sullo spazio facebook del gruppo di lettura e inviati agli organi stampa locale e nazionale. In anteprima verrà letto l'ultimo racconto inedito del ghost writer Shaktidevi, il primo di una serie di racconti illustrati ambientati a Fiorenzuola, lungo le sue vie e i suoi negozi. Una storia che si snoda fino all'inaspettata conclusione come accadrebbe in un episodio del commissario Montalbano di Camilleri. Chi non può partecipare all'evento, ma vuole che la sua poesia o il suo racconto venga letto durante l'incontro, può inviare il proprio scritto via mail a trentomilano@gmail.com specificando nell'oggetto “per il reading”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le spaccano la faccia contro una cancellata per rapinarla della borsa

  • Scaraventano un cancello contro la polizia per scappare dopo il colpo: quattro arresti

  • Cacciatore cade in un dirupo e muore

  • Cene e ritrovi clandestini in due locali, blitz della finanza: multa per tutti e attività sospesa

  • L'annuncio di Bonaccini: «La regione torna “zona gialla” da domenica»

  • Nuova ordinanza della Regione: aperti i negozi nei festivi. Ma si rimane in fascia arancione

Torna su
IlPiacenza è in caricamento