menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Ubertino Testa

Ubertino Testa

San Fiorenzo, premio 2020 al dottor Testa: «Bravo medico e simbolo della dedizione dei volontari»

Il premio alla memoria sarà consegnato alla moglie Gisella dal sindaco di Fiorenzuola domenica 18 ottobre nell’intervallo del Concerto delle ore 21 in Collegiata, in occasione del patrono della città

Sarà assegnato al dotto Ubertino Testa il premio “San Fiorenzo” 2020, in occasione del patrono di Fiorenzuola. Lo ha deciso la commissione nei giorni scorsi. Conosciuto come Tino, è stato vittima della pandemia. Merita il premio, si legge nelle motivazioni, «come bravo medico ma anche come rappresentante simbolico dei medici e degli infermieri, di tutti gli operatori sanitari di questo drammatico tempo e come dirigente e membro attivo del volontariato delle Pubbliche Assistenze e come rappresentante della dedizione dei tanti premurosi volontari». «Una scelta – fanno sapere dalla commissione per l’assegnazione del premio composta da rappresentanti del Comune di Fiorenzuola, della parrocchia e del mensile “L’Idea” - che spera di costituire un richiamo all’impegno ed alla corresponsabilità nel portare avanti la lotta per ridurre e sconfiggere la pandemia in corso. Il ricordo del dottor Tino, che andava anche nelle scuole superiori a parlare ai giovani di prevenzione, persuada ad essere meticolosi nell’osservanza di tutte le regole di cautela». Il premio sarà consegnato alla moglie Gisella dal sindaco di Fiorenzuola domenica 18 ottobre nell’intervallo del Concerto delle ore 21 in Collegiata.

Testa, lo abbiamo detto, è stato una delle vittime del Coronavirus. È stato emblema di quel volontariato in divisa arancione che tanto si è speso e si sta spendendo per combattere già dai primissimi giorni questa drammatica pandemia su tutto il territorio provinciale. Il dottor Ubertino Testa, ex anestesista e primario all’ospedale di Fiorenzuola, era direttore sanitario della Pubblica Assistenza Croce Bianca di Piacenza da oltre 15 anni ed un punto di riferimento per la formazione di Anpas. Era inoltre molto conosciuto nel suo paese, Fiorenzuola, in cui era attivo nella vita sociale. Il dottor Ubertino “Tino” Testa, da molti anni era parte dello staff medico del Velodromo di Fiorenzuola. Prestava il suo preziosissimo servizio, come volontario, con grande professionalità, passione e umanità. Doti che facevano di lui un punto di riferimento, per gli atleti così come per tutti i membri dell’organizzazione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento