menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Si chiamerà "Parco Arda" il nuovo polmone verde da 14mila metri quadri

In un'area sul lungo Arda accoglierà gli orti comunali, un campo sgambamento per cani, un frutteto didattico e un campo giochi. «Pronto da qui a un anno». E sulla Castellana arriva una nuova rotonda

Un nuovo “polmone verde” è pronto a sorgere a Fiorenzuola in un’area incolta del lungo Arda, ad oggi poco curata. E proprio dal luogo in cui verrà realizzato, «da qui ad un anno» confida l’Amministrazione, prenderà il nome quest’area di quattordicimila metri quadri: “Parco Arda”. Nell’insieme accoglierà gli orti comunali, un’area di sgambamento per cani, un frutteto didattico, un piccolo parco urbano e un campo giochi. «Ci siamo presi questo importante impegno che avrà ricadute positive sull’ambiente ed i suoi abitanti», spiega il sindaco Romeo Gandolfi a nome della Giunta. Abbiamo ottenuto in comodato d’uso l’area da parte del proprietario O.S.A. srl, il quale, come stabilito da una convenzione con Il Comune per la realizzazione dell’ambito residenziale “Madonna delle Cinque Strade”, prossimamente lo cederà in proprietà. Ciò consentirà all'Amministrazione di anticipare le azione di progetto dell’area al fine di realizzare uno spazio verde multifunzionale».

Come già detto, buona parte verrà destinata alla realizzazione degli orti urbani comunali, contornati da una cinquantina di piante promesse dal Rotary Val d'Arda per compensare quelle abbattute dalla tromba d'aria del giugno 2017. «La nostra città – aggiunge il sindaco - vuole contribuire ad incrementare il patrimonio verde dedicato a chi vuole impegnarsi in queste attività. Gli “Orti urbani”, rivestono un ruolo importante non solo ambientale, grazie al recupero di aree incolte ed abbandonate, ma prima ancora, rappresentano un’opportunità di socializzazione e aggregazione per gli abitanti che intendono contribuire ad una città più sostenibile e cogliere l’occasione, attraverso gli orti urbani e le altre funzioni “verdi” che saranno realizzate nell’area, per vivere e fare attività fisica all’aperto  oltre che  produrre alimenti senza l’uso di sostanze chimiche e pesticidi: il Parco Arda inizia da qui».

Nell’accordo sottoscritto tra l’Amministrazione e il proprietario del terreno, oltre alla cessione dell’area sul lungo Arda è prevista anche la realizzazione di una rotatoria sulla Castellana: «Prenderà forma prossimamente all’altezza di via Einstein – spiega l’assessore Franco Brauner -. Qui si sono registrati numerosi incidenti tra i quali uno anche mortale alcuni anni fa. Quella della rotonda rappresenta la soluzione più idonea per mettere in sicurezza la viabilità cittadina».

Progetto orti 1-A3-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Economia

Patate, in Appennino quelle di qualità sono di casa

Attualità

Podenzano, Piva toglie le deleghe all’assessore Scaravella

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento