FiorenzuolaToday

Spara in un bar affollato: «La prossima volta con un Kalashnikov». Arrestato

In manette al termine delle indagini dei carabinieri un 21enne. Il 4 gennaio ha sparato contro il dehors di un bar di Cadeo pieno di persone. Il giovane, che fa uso di cocaina, avrebbe anche maltrattato, picchiato e minacciato la sua ragazza

Tommaso Falchi e la pistola

Ha esploso tre colpi di pistola contro un bar, poi tranquillamente è entrato dentro a bere. Serata di follia quella del 4 gennaio 2017 a Cadeo e, in manette, al termine delle indagini dei carabinieri dell'aliquota operativa del Norm di Fiorenzuola e dei militari della stazione di Carpaneto, guidati dal luogotenente Pietro Pantaleo, è finito il 21enne Tommaso Falchi. Tre suoi amici, che hanno assisitito alla scena, sono stati iscritti nel registro degli indagati. Il giovane è stato arrestato due giorni fa dopo l'emissione da parte del gip Giuseppe Bersani dell'ordinanza di custodia cautelare in carcere. 

«E' stato un miracolo che nessuno dei clienti presenti all'interno al momento degli spari sia stato colpito. Nel locale preso di mira, un bar molto frequentato sulla via Emilia Parmense a Cadeo, quella sera erano presenti almeno 25 persone», spiega il comandante della compagnia carabinieri di Fiorenzuola, il maggiore Emanuele Leuzzi. Falchi, con alcuni amici - fanno sapere dall'Arma - ha sparato tre colpi di pistola: due probabilmente in aria, uno nel dehors laterale: il proiettile ha perforato la parete di plexiglass, ha passato la saracinesca e si è infine conficcato in una porta di legno all'interno. I quattro poi sono entrati tranquillamente e si sono seduti a bere. Il titolare e i clienti si sono accorti che era successo qualcosa, e hanno chiamato i carabinieri. Quando sono arrivati del gruppetto non c'era più traccia, ma grazie ai video delle telecamere di sorveglianza e al fatto che il giovane era noto per un comportamento violento e spavaldo, oltre che per l'uso continuato di cocaina, i carabinieri si sono poi presentati a casa dei giovani. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • San Nicolò, schianto all'incrocio tra un'ambulanza e un'auto: quattro feriti

  • Animale sulla strada, si ribalta tra il guard rail e il muro di una casa

  • Con la caldaia rotta accendono il gas per scaldarsi, famiglia intossicata

  • «Noi facciamo sesso, licenziateci tutte». Il Centro Tice prende posizione sul caso della maestra di Torino

  • In auto centra tre vetture in sosta e si ribalta. Illeso

  • Farini, addio al ristoratore Adriano Figoni

Torna su
IlPiacenza è in caricamento