rotate-mobile
Lunedì, 17 Gennaio 2022
Fiorenzuola Today Castell'Arquato / Strada Ricò

Tenta di uccidere il figlio e la moglie, massacra il cane e apre il gas: fermato 62enne

Gravissimo episodio nella notte a Castellarquato. Padre di famiglia bloccato dai carabinieri. Gravissimi a Parma un 23enne e una donna di 58 anni. L'uomo avrebbe aggredito nel sonno il figlio e la moglie, poi si sarebbe barricato in bagno dopo aver chiuso le finestre e aperto il gas. Avrebbe ucciso anche il cane

L’uomo è stato fermato dai carabinieri della Compagnia di Fiorenzuola, sul posto il maggiore Biagio Bertoldi e il comandante provinciale Corrado Scattaretico, coordinati dal pm Matteo Centini. Il 62enne è stato portato in caserma a Castellarquato dove è stato interrogato. «E’ sereno e ha ammesso di aver compiuto il fatto - ha dichiarato alla stampa il colonnello Scattaretico  - ma non si rende conto della gravità. Davanti a noi si è lamentato che il figlio agiva in contrasto a ciò che gli diceva lui ed è da qui che si sarebbe scatenato i raptus. Ha ammazzato anche il cane perché "sarebbe dovuto morire con lui"». «Nel 2015 fu colpito da un'influenza che lo ha tenuto in coma per una cinquantina di giorni. Da lì non è stato più lo stesso, era in cura ed era stato sottoposto ad un Trattamento sanitario obbligatorio. Era un cacciatore e dopo il Tso - ha concluso il colonnello Scattaretico  - gli erano state ritirate le armi». Anche il sindaco del paese, Ivano Rocchetta e il parroco don Giuseppe Rigolli, si sono recati sul luogo del tentato omicidio. 

Tentato omicidio a Castellarquato ©Trespidi/ilPiacenza

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tenta di uccidere il figlio e la moglie, massacra il cane e apre il gas: fermato 62enne

IlPiacenza è in caricamento