Lunedì, 15 Luglio 2024
Fiorenzuola Today Fiorenzuola d'Arda

Tragedia profughi afghani, donazione del Rotary Club Fiorenzuola all’agenzia Onu

Nella cornice della sede sociale alla “Cascina Scottina” il Rotary Club Fiorenzuola ha dedicato una significativa e partecipata serata al dramma afghano con un importante progetto a sostegno degli interventi in loco attuati dall’Agenzia ONU per i rifugiati (UNHCR)

Nella cornice della sede sociale alla “Cascina Scottina” il Rotary Club Fiorenzuola ha dedicato una significativa e partecipata serata al dramma afghano, portando la comunicazione di un importante progetto a sostegno degli interventi in loco attuati dall’ Agenzia ONU per i rifugiati (UNHCR). Presenti alla serata sul lato Rotary ed accanto alla Presidente del  Tiziana Meneghelli, lil governatore  del Distretto Rotariano 2050 Sergio Dulio, l’assistente distrettuale Giancarlo Gerosa e il presidente del Rotaract Fiorenzuola Guido Bosi.

Importanti ospiti della serata e portatori di comunicazioni e messaggi di forte impatto emotivo la rappresentante di UNHCR Giovanna Li Perni e il segretario generale di Fondazione Mediolanum Onlus Virginio Stragliotto, accompagnato da Audrey Foletti (piacentina che ha favorito i contatti tra il locale Rotary e la Fondazione).

Tiziana Meneghelli, in apertura di serata, ha introdotto la “storia” dell’intervento presentato , richiamando gli spunti offerti da alcuni soci particolarmente sensibili sul tema, che hanno indirizzato le azioni del sodalizio, nonché l’incontro con le famiglie dei profughi afghani ospitati dal Comune di Calendasco. La commozione derivante  da tale occasione , propiziata dalla consegna di tablet e  computer, aveva lasciato il segno in tutti i presenti, colpiti in particolare dalla grande dignità dei nuclei familiari presenti.

Il senso del messaggio è stato compendiato nelle parole che Meneghelli ha voluto lasciare  scritte ai tavoli dei rotariani : “Credo che ciò che stiamo costruendo tutti insieme farà spuntare un timido sorriso in qualcuno, in una terra lontana. Non lo vedremo ma ce lo immagineremo e questo ci darà …felicità”. Annotazione accompagnata da qualche riga tratta dal noto libro di Khaled Hosseini “Il cacciatore di aquiloni”.

La presidente ha quindi illustrato il progetto che ha portato al contributo a UNHCR, da impegnarsi per  interventi in Afghanistan, di 40mila euro ( 20mila euro da parte del Rotary fiorenzuolano, raddoppiati da Fondazione Mediolanum). Il Governatore Dulio  ha voluto esprimere il suo plauso all’iniziativa , segnalando quanto  l’intervento piacentino possa  essere di sprone per eventuali  e successive azioni distrettuali, riguardando un tema al centro dell’agenda rotariana .

Giovanna Li Perni con un intervento forte , accompagnato dal commento ad un filmato e a materiali informativi, ha offerto un quadro veramente  esaustivo sugli interventi attuati da UNHCR in  terra afghana, suscitando  un grande interesse da parte di tutti gli intervenuti. In chiusura ha anche voluto offrire spunti per futuri interventi, introducendo i capisaldi  del progetto  dell’Agenzia ONU “Welcome- Working for refugee integration”. Li Perni ha voluto anche omaggiare Presidente e Governatore di un libro di Alidad Shiri, “Via dalla pazza guerra. Un ragazzo in fuga dall'Afghanistan”.  Alidad , oggi laureato in filosofia e giornalista, ha  raccontato nel testo la sua storia di bambino fuggito dall'Afghanistan in guerra, un paese che oggi, dopo vent'anni, si ritrova di nuovo in uno stato di emergenza. Giunto a Bressanone, dopo l’uccisione dei membri della sua famiglia,  legato all'asse delle ruote di un tir, Alidad ha cercato un futuro diverso,  che gli è stato offerto da una famiglia  e da una comunità solidale.

Virginio Stragliotto ha quindi illustrato le azioni di sostegno poste in essere dalla Fondazione, oggi configurata  come Onlus,  che lo vede segretario generale, ed ha portato al sodalizio una  prima nazionale : proprio in concomitanza con il progetto del Rotary Fiorenzuola  la Fondazione  metterà a disposizione ulteriori 20mila euro per l’emergenza afghana, che potranno aggiungersi ad analoga cifra messa a disposizione da parte di  altri donatori. Il senso e il significato del progetto sono stati oggetto di un comunicato stampa congiunto UNHCR, Rotary Fiorenzuola, Fondazione Mediolanum Onlus ( allegato in calce).

In chiusura di serata il Governatore, dopo le formule di rito della Presidente, ha “spillato” il nuovo socio Vincenzo Cannalire, presentato da Stefano Sfulcini e Agostino Terlizzi. Vincenzo Cannalire, di origini pugliesi,  vive  dal 1976 a Piacenza. Laureato e specializzato in Fisica Sanitaria, ha svolto attività di Fisico sanitario presso l’Ospedale Civile di Piacenza. Nel contempo ha conseguito la laurea in Medicina e Chirurgia  e, successivamente, si è specializzato in Radiologia Diagnostica. Ha svolto attività di Medico Radiologo presso l’Ospedali di Bobbio, Melegnano e  di Codogno – Casalpusterlengo, ove è stato chiamato in veste di consulente. Attualmente è in pensione, si dedica ad attività culturali rivolte ai giovani. Cannalire, ringraziando, ha voluto manifestare la sua piena e convinta adesione ai principi rotariani, garantendo il suo apporto alle attività del sodalizio.

IL COMUNICATO DI UNHCR - Rotary Club Fiorenzuola d’Arda e Fondazione Mediolanum Onlus insieme donano 40.000 euro a sostegno della risposta umanitaria dell’Agenzia ONU per i Rifugiati (UNHCR) per l’emergenza Afghanistan. L’iniziativa nasce grazie al Rotary fiorenzuolano che ha raccolto 20 mila euro, una cifra che e’ stata prontamente raddoppiata da Fondazione Mediolanum con un match-gifting. Un aiuto concreto per 270 bambini e le loro famiglie.

In Afghanistan, soltanto nell’ultimo anno, oltre 700 mila persone hanno dovuto abbandonare le loro case; l’80% sono donne e bambini, che stanno pagando il prezzo più alto di questa emergenza. Al termine di 40 anni di conflitto, oggi il Paese si trova a un passo da una catastrofe umanitaria, stretto tra una gravissima crisi economica e un’insicurezza alimentare che colpisce 23 milioni di persone. Grazie a questi fondi, l’UNHCR potrà garantire beni e servizi essenziali per la sopravvivenza delle famiglie sfollate in Afghanistan e rifugiate nei Paesi limitrofi. 

Il sostegno è stato ufficializzato ieri sera nel corso di un incontro alla presenza della Presidente del Rotary Club Fiorenzuola d’Arda  Tiziana Meneghelli ,del Governatore del Distretto Rotariano 2050 Sergio Dulio , di Virginio Stragliotto, Segretario Generale di Fondazione Mediolanum e di Giovanna Li Perni (Responsabile della raccolta fondi con aziende e fondazioni di UNHCR Italia), che ha dichiarato: “ Ci teniamo a ringraziare Rotary Fiorenzuola D’Arda e Fondazione Mediolanum per il loro importante sostegno. La situazione in Afghanistan resta molto grave: alla fine di un conflitto durato 40 anni, molte famiglie vivono in una condizione di povertà estrema e insicurezza alimentare, mentre il freddo invernale è un’ulteriore minaccia. Stiamo lavorando senza sosta per aiutare migliaia di famiglie, ma i fondi sono insufficienti: ogni contributo puo’ fare la differenza in questo momento”. 

Tiziana Meneghelli , Presidente del Rotary Club Fiorenzuola d’Arda ha inteso sottolineare : ”Sono particolarmente orgogliosa di questo progetto e della partnership con UNHCR e Fondazione Mediolanum, che ha permesso di ottimizzare l’intervento rotariano. Il nostro sodalizio ha sviluppato riflessioni profonde , negli ultimi mesi, relativamente alla necessità di  definire una progettualità che  ci permettesse di  intervenire concretamente  a supporto delle azioni di sostegno per il martoriato Afghanistan, per le famiglie e i bambini che vivono situazioni di vero  dramma.  La particolare sensibilità di alcuni soci e il contatto , durante la realizzazione di un precedente progetto , con alcune famiglie di profughi afghani ospitati in territorio piacentino ci hanno portato alla realizzazione  del progetto che  questa sera, anche con un po’ di commozione,  viene presentato.  Un grazie a tutti coloro che si sono impegnati ed in particolare ad UNHCR Italia, che renderà operativa l’azione di sostegno”.  Il Governatore del Distretto Rotariano 2050  Sergio Dulio , che non ha voluto  far mancare la sua presenza all’evento , ha ribadito a Meneghelli  il plauso all’iniziativa , decisamente in linea con i principi rotariani.  Dulio ha voluto riprendere i concetti focalizzati in una sua nota,  inviata  a tutti i Club del Distretto : “ La drammaticità dell’emergenza afghana è sotto gli occhi di  noi tutti noi; come cittadini e come rotariani ,preso atto della situazione, ci attiveremo  per dare il nostro contributo e per essere parte diligente  in questo tristissimo frangente. Con i 13  Governatori  dei Distretti Rotary del nostro Paese abbiamo avviato serie riflessioni in merito,  che sono state   anche portate all’attenzione del Presidente del Consiglio dei Ministri.  Non posso che essere orgoglioso dei passi intrapresi dal Rotary Fiorenzuola d’Arda, a conferma della generosità e disponibilità dei soci “.

Siamo grati al Rotary Club Fiorenzuola d’Arda -ha dichiarato Virginio Stragliotto, Segretario Generale di Fondazione Mediolanum Onlus – che ci ha dato la possibilità di collaborare nel dare risposta alla richiesta di aiuto arrivata da UNHCR. Per noi è importante esserci perché ogni piccolo contributo, se fatto insieme, può fare la differenza. E in questa direzione, di continuare a dare supporto a tante famiglie con bambini, va la decisione di tenere aperta la raccolta fondi fino al 30 giugno

È possibile continuare a sostenere il progetto fino al 30 giugno 2022 donando con bonifico bancario sul conto corrente di Fondazione Mediolanum, IBAN IT68C0306234210000000417750 e causale: Emergenza Afghanistan. Fondazione Mediolanum raddoppierà i primi 20.000 euro che verranno raccolti, con l’obiettivo di aiutare sempre più famiglie.

FONDAZIONE MEDIOLANUM ONLUS 

Fondazione Mediolanum nasce nel 2001 con l’obiettivo di sviluppare le principali attività in ambito sociale del Gruppo bancario Mediolanum. Diventa Onlus nel 2012 e dal 2005 si concentra su progetti dedicati all’infanzia in condizione di disagio in Italia e nel Mondo, bilanciando le proprie risorse fra i seguenti ambiti: assistenza, scuola, sanità, ricerca, diritti.

Con la Mission “Educare alla libertà affinché i bambini di oggi possano essere gli adulti liberi di domani”, dal 2005 al 2021, la Onlus ha sostenuto 834 progetti erogando 24,7 milioni di euro e aiutando a crescere oltre 145.000 bambini in condizioni di disagio in Italia e in 49 Paesi nel mondo, con l’obiettivo di arrivare ad aiutare 300.000 ragazzi entro il 2030.

www.fondazionemediolanum.it.

L'UNHCR, Agenzia ONU per i Rifugiati, è un'organizzazione globale dedicata a salvare vite umane, proteggere i diritti e costruire un futuro migliore per le persone costrette a fuggire dalle loro case a causa di conflitti e persecuzioni. Guidiamo l'azione internazionale per proteggere i rifugiati, le comunità costrette a fuggire e le persone apolidi. Forniamo assistenza salvavita, aiutiamo a salvaguardare i diritti umani fondamentali e sviluppiamo soluzioni che garantiscano alle persone un luogo sicuro chiamato casa, dove possano costruirsi un futuro migliore. Lavoriamo anche per garantire che agli apolidi venga riconosciuta una nazionalità. Lavoriamo in oltre 130 Paesi, utilizzando la nostra vasta esperienza per proteggere e assistere milioni di persone.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tragedia profughi afghani, donazione del Rotary Club Fiorenzuola all’agenzia Onu
IlPiacenza è in caricamento