FiorenzuolaToday

Tutor "sforna" cinquanta nuovi lavoratori tra estetiste, parrucchieri, meccanici ed elettricisti

Consegnati gli attestati di qualifica dei percorsi dell’ente di formazione Tutor. Ora entreranno nel mondo del lavoro: grazie al programma di stage tutti gli studenti hanno potuto sperimentare l'impiego nelle aziende o nei saloni di bellezza

Alcuni dei ragazzi che hanno terminato il percorso formativo

Consegnati gli attestati di qualifica dei percorsi dell’ente di formazione Tutor (operatore di impianti elettrici e solari fotovoltaici, operatore delle cure estetiche operatore meccanico di sistema e tecnico dell'acconciatura) a 50 studenti, contenti ed emozionati, dopo la fine dei due e dei quattro anni di formazione. Ora entreranno nel mondo del lavoro: grazie al programma di stage tutti gli studenti hanno potuto sperimentare, durante l’anno scolastico, il lavoro nelle aziende o nei saloni di bellezza. Quasi il 60 per cento degli iscritti all’ente di formazione Tutor trovano, infatti, un’occupazione appena terminati gli studi. «Noi ci prefiggiamo tre compiti. Desideriamo che, una volta fuori da Tutor, i nostri allievi entrino nel mondo del lavoro e lo facciano da cittadini competenti e consapevoli. Questo è il nostro compito formativovo» - ha affermato il direttore generale dell’ente Mirco Potami a margine della cerimonia dove era presente il neo presidente di Tutor Gian Paolo Tosi Ricci Oddi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Ma dovranno saperlo fare - ha proseguito - perché vogliono essere e diventare persone compiute e felici. E in ciò è da ricercarsi è il nostro compito educativo. Dovranno esibire, infine, le competenze che la professione richiede, soprattutto nell’ambito dell’innovazione tecnologica e per le prospettive di sviluppo dei settori in cui saranno impegnati; ma i nostri studenti dovranno anche sapere lavorare con altre persone, essere capaci di muoversi negli spazi delle aziende e dei clienti, essere sempre aperti all’apprendimento di nuove conoscenze, e consapevoli del rispetto che le regole del lavoro richiedono: puntualità, correttezza, responsabilità. E questo è il nostro compito didattico». 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Frontale a Castellarquato: muore un uomo, altre due persone sono gravissime

  • Scontro Cavanna-Burioni sull’utilizzo della idrossiclorichina per combattere il Covid

  • Travolto da un Tir mentre cammina al buio sul cavalcavia, 24enne in fin di vita

  • Frontale lungo la Provinciale, muore in auto di fianco alla moglie

  • Nuovo Dpcm: Conte ha firmato, che cosa cambia da domani

  • Come non sporcare la mascherina con il trucco

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento